website tracking

BARZELLETTE  E MOTTI DI SPIRITO

SULLA FELICITA'



Indice Aforismi

 Indice barzellette

Sommario

Citazioni Varie



CERCA IN TUTTO

IL SITO UMORISTICO



TR00260A.gif (2515 byte)



BARZELLETTE E MOTTI DI SPIRITO

SULLA FELICITA'



Bisogna fare una distinzione: ci sono due tipi di felicità, quella degli epicurei e quella degli stoici. I primi cercano il carpe diem, di afferrare il momento ed essere felici nel presente; gli stoici credono invece che la felicità sia unicamente nella vita futura e, di conseguenza, sono felici quando, in questo mondo, soffrono. Pensiamo ai martiri cristiani e ai talebani, che muoiono come kamikaze per ritrovarsi in paradiso con 72 bellissime vergini. Dunque, per far felice un epicureo, portalo ad un banchetto, per far felice una bella ragazza, al letto; per far felice un talebano, ammazzalo. (Luciano De Crescenzo)


Un tizio incontra un suo vecchio amico e vedendolo molto depresso gli chiede come va. E lui: "Va male, molto male". "Dai, raccontami". E il tizio in tono molto mesto comincia a raccontare: "Il
mese scorso  morto mio nonno e mi ha lasciato due banche e una compagnia di assicurazioni". "Beh, e ti lamenti?". "Aspetta! Tre settimane fa morta anche mia nonna e mi ha lasciato una decina di palazzi e alcune tenute di terreni...". "Beh, e allora ti lamenti?!". "Aspetta! Aspetta! Due settimane fa e' morto mia padre e mi ha lasciato due ville e lo yacht...". "Ma insomma, mi spieghi perchŽ ti lamenti tanto?". "Beh, questa settimana ancora niente!".


Quando ero bambino, nella radura di un bosco fitto e profumato d'autunno, mi addormentai e sognai una fata. Lei si librava senza pensieri sui fili d'erba, sfiorando petali di fiori sino a farli
sbocciare nel buio, di vesti leggere vestita, candide, azzurre, diafane, di pelle dai riflessi di luna sull'argento di un lago. Il viso come una fiammella d'un roseo tepore, dita sottili come steli, e lente movenze, dolci di nettare. Rapito da attimi di eternita' s'avvicino', destandomi con un sorriso fattomi da un'anima all'altra, una promessa; con uno sguardo disegno' i suoi occhi nel mio cuore, curvo' le labbra come in un bacio, soffio', risvegliandomi tra le braccia di mio padre che mi riportava a casa cullandomi. Non ho dimenticato la strada che conduce a quel bosco, al tempo felice, in quella radura, verso la foce della gaiezza. Ogni giorno l'ho ripercorsa nei sogni, in cerca di quel soffio da ricambiare. E ora, ora che mi sveglio e tu sei di fronte a me, rivedo quella scena e tutto e' reale, ha sapore, ogni cosa ha il suo battito e la sua linfa e quella fata il tuo nome: Ubaldo. (Francesco Varchetta)


In paradiso ci sono due uomini, uno morto ibernato e l'altro di felicità. Quello morto ibernato chiede all'altro come ha fatto a morire di felicità. "Guarda, avevo una moglie bellissima. Un giorno mi hanno detto che mi tradiva, allora ho fatto finta di partire e sono tornato all'improvviso. Ho controllato nell'armadio, nello sgabuzzino, insomma dappertutto, e non c'era nessuno. E cos“ sono morto di felicitˆ!". "Scemo! Se aprivi il frigo, ci salvavamo tutti e due!"


Un bambino in auto col padre vede delle puttane che battono sul viale e gli chiede chi siano. Il padre (in imbarazzo): "Sono...sono delle venditrici ambulanti!". "Ah! E cosa vendono?". "Vendono...un po' di  felicita'". Il bambino riflette sulla cosa e, appena arriva a casa, apre
il salvadanaio prelevando 50.000 con l'intenzione di andarsi a comprare un po' di felicita' da quelle signore. Si presenta da una delle puttane e le chiede: "Signora, mi darebbe 50.000 di felicita'?". La puttana resta allibita, ma visto il periodo di crisi, decide di non lasciarsi sfuggire 50.000 Lire. Così porta il bimbo a casa sua e gli prepara tre enormi fette di pane con la nutella. A sera il bimbo torna a casa e trova i genitori molto preoccupati. Il padre gli chiede: "Dove sei stato fino ad ora?". E il bimbo: "Sono stato da una delle signore di stamani a comprare un po' di felicità!". Il padre sbianca e gli chiede: "E... allora co-come è andata??" Il bimbo: "Beh! Le prime due ce l'ho fatta; la terza però l'ho solo leccata".



Indice Aforismi

 Indice barzellette

Sommario

Massime e Proverbi



Daimon Club    Daimon People

Daimon Arts    Daimon News

Daimon Magik    Daimon Guide

Daimon Library    C.W. Brown

Banner Links    Daimon Humor



Follow us on Facebook

Follow us on Twitter

Follow our blogs

Follow us on Instagram

Follow us on Pinterest

Follow us on Tumblr



  Copyleft © 1997-2020  www.daimon.org  C.W. Brown