FORUM DEL DAIMON CLUB

librarybann.gif (6877 byte)
 

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Sponsored Links and Publicity

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Sponsored Links and Publicity

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Daimon Links guide, guida alla rete, links ai migliori siti di internet

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Ricerca personalizzata

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

FOTOSINTESI E STUPIDITA'

Un po' di tempo fa avevo appena coniato uno dei miei soliti aforismi che recitava più o meno così: "Per aiutare i poveri, i barboni e i pensionati il nuovo governo unitamente al ministero per la ricerca scientifica e alle maggiori universita' del paese stava elaborando un metodo assolutamente rivoluzionario che, se portato a termine, avrebbe consentito, dietro il rilascio di un particolare bonus, di nutrirsi sfruttando la ben nota fotosintesi clorofilliana." quando per ironia della sorte o della stupidità lessi un articolo che parlava proprio di questo argomento. Non si trattava però di ricerche scientifiche, ma dell'alimentazione pranica. Ora voi direte, ma questo articolo dovrebbe andare nel forum della stupidità, e io non potrei darvi torto, ma poiché a ben guardare tutti gli scritti andrebbero messi là, e duqnue negli altri luoghi non resterebbe poi gran che, allora ho deciso di metterlo qui, nel forum globale. Per ritornare ora al nostro argomento dovete sapere che in questo articolo parlava una donna che non si nutre da quattro anni, vale a dire l'australiana Jasmuheen che si nutre appunto di luce e quindi ovviamente non mangia, cioè non assume cibo. Ma sentiamo come si esprime la bella e bionda Jasmuheen:" La pratica che consente al mio corpo di essere alimentato dalla luce è basata sulla utilizzazione di energia fotonica, che sostenta mediante un processo simile alla fotosintesi. Piuttosto che assumere energia dal sole, come fanno le piante, abbiamo sviluppato la capacità di assorbire la forza vitale universale, detta energia "chi", immettendola direttamente nelle nostre cellule. Ciò si verifica una volta ottenuto il dominio dell mente, allorché volontà e aspettativa permettono l'utilizzazione della legge universale della risonanza, e della legge di attrazione, per la quale il simile attrae il simile. La mia aspettativa che le forze praniche mi alimentino e mi sostentino fa sì che ciò accada realmente". E poi continua spiegando che questo prodigio è abbastanza diffuso tra gli yogi indiani e tra gli immortalisti d'occidente. Praticamente gli unici ostacoli al processo sarebbero costituiti dalle limitazioni imposte dalle proprie convinzioni. Basterebbe inoltre saper programmare il nostro organismo in modo tale da far si che possa assorbire le nergie praniche ed il gioco è fatto.  Il vero scopo dell'intero processo non è però come tutti penserebbero quello di risparmiare sulla spesa, ma di riaggiungere al contrario l'immortalità e di sconfiggere dunque l'invecchiamento prima e la morte poi. Ed è sion troppo chiaro che per l'australiana che ormai sa dominare la propria degenerazione cellulare questo è un gioco da ragazzi. Jasmuheen è dal 1993 che pratica questo tipo di alimenatzione, da quando cioè illuminata da una guida interiore decise di astenersi dal mangiare e dal bere per sette giorni, di bere solo acqua nella seconda settimana e di rimanere a totale riposo nella terza. Dopo questa iniziazione rinunciò completamente e senza sforzo al cibo. Per concludere bisogna dire che l'asceta australiana fonda la sua teoria sulle conoscenze tantriche e sulla tradizione teosofica-evoluzionista, in base alla quale l'esistenza corporea costituisce una semplice fase di passaggio verso forme di vita elevate. Ora dopo tutto questo bel discorso posso quindi terminare la storiella con una semplice morale e cioè che ancora una volta l'intuizione originaria dell'artista è stata superata dalla pratica mistico ascetica, ma in ogni caso conserva tuttavia una certa validità la sua denuncia alquanto terrena dell'umana, religiosa, giornalistica e pranica stupidità.    Indice generale


GLI SCHERZI DELL'AMORE

Per mesi avevano lanciato su Internet via posta elettronica messaggi porno infamanti nei confronti di una ragazza di 26 anni che lavorava come tecnico in una società di consulenze informatiche. Ma non solo, anche il cellullare della giovane donna continuava a squillare ed erano sempre le solite richieste di sesso sfrenato e rapporti molto particolari. Il responsabile di tutto il trambusto era uno studente della Bocconi che con un amico aveva ideato il tutto per vendicarsi del fatto di essere stato rifiutato proprio dalla ragazza in questione. La storia è finita nelle mani della polizia che dopo mesi di ricerche ed intercettazioni previste dalla legge del 1993 è riusicta a mettere le mani sui pirati dell'amore che ora devono fare i conti con una serie di denunce che riguardano sia i reati informatici e sia persino una tentata violenza carnale. Un breve amore finito male dunque e il conseguente tentativo di vendetta. La storia potrebbe finire qui se il fatto non richiamasse alla memoria degli altri avvenimenti ben più gravi e dolorosi. Per vedere di cosa si tratta dobbiamo però spostarci a Dhaka, la capitale del Bangladesh. Anche qui vi sono delle vittime di atroci vendette e sono sempre giovani ragazze, una volta bellissime. Poi le cose hanno preso una piega insolita e drammatica, e tutto è sempre partito da amori rifiutati, negati. In pratica è accaduto questo: le giovani ragazze sono state bruciate in volto con dell'acido solforico e a compiere l'orribile delitto sono stati proprio gli stupidi fidanzati respinti, che hanno risposto in questo modo barbaro e infelice alle grazie negate delle loro ipotetiche amanti. Devo dire che leggendo i racconti di queste giovani disgraziate sono rimasto veramente sconvolto perché non pensavo che si potessero verficare delle azioni così infernali, ma ho scoperto che là sono frequentissime.  Il governo del paese ha fatto una legge che prevede l'ergastolo e anche la pena di morte per chi getta acido solforico a una donna, ma nessun uomo è stato finora condannato. Dicono che i colpevoli pagano e corrompono sia la polizia sia i giudici e tornano quindi in libertà. I casi sono stati così numerosi che si sono persino organizzati degli istituti dove queste ragazze vengono assistite e di seguito riporto un indirizzo nel caso qualcuno volesse aiutarle, infatti queste giovani avrebbero bisogno di seri interventi di chirurgia plastica, visto che hanno il volto completamente sfigurato dalle ustioni dell'acido: Naripokkho House, 51 Road 9 A. Dhanmondi R.A. Dhaka 1209, Bangladesh  Tel. 880-2-819917  Fax 880-2-816148  E-mail   covenor@naripkho.pradeshta-net ; per dare un'idea del fenomeno basta dire che le donne sfregiate sarebbero state 47 nel 1996, 130 nel 1997 e quest'anno sarebbero già 78; c'è inoltre da aggiungere che in questo paese sono migliaia anche i casi di giovanissime o giovanissimi che vengono rapiti, picchiati e stuprati per essere avviati alla prostituzione o allo schiavismo, per non dire ovviamente al macello per un drammatico e ricco traffico di organi, cosa del resto assai frequente. Non sono in pochi infatti in quei paesi a vendersi magari un rene per poter comprare un televisore o un frigorifero  e mantenere per un po' anche la famiglia. Sembrano cose irreali, ma sono invece la pura e triste realtà!
Un breve commento finale mi porta a dire che l'abbandono della persona amata per rifiuto d'amore o per altro è in parte simile alla morte ed è sempre una perdita che va elaborata a livello psichico, pena l'instabilità mentale del soggetto che non si adatta alla nuova situazione. Amore e morte si trovano spesso molto vicini e anche da noi non sono infrequenti i casi in cui un uomo abbandonato magari uccide la moglie o la propria donna e talvolta anche il suo nuovo amante. Ora io qui non analizzerò i motivi psicologici che portano a questi gesti ma mi limiterò solo a ricordare la sublimazione ed il valore dell'educazione. Due processi fondamentali per poter convivere con le insidie dei nostri istinti più distruttivi e passionali e con le stupide morali veicolate da astruse religioni che portano talvolta a giustificare o a stimolare azioni come quelle che abbiamo visto accadere in Bangladesh, territorio a forte connotazione islamica. Ed è sostanzialmente questo il vero rimedio, in quanto "fermented lust makes atrocity, diceva D.H. Lawrence, or perhaps philosophy, aggiungo io". Attraverso lo studio e l'educazione tanti problemi si potrebbero risolvere, solo che per poter diffondere l'istruzione e l'educazione bisogna eliminare anche la povertà. Invece sembra che anche nei paesi sviluppati e l'America ne offre un valido esempio, si preferisca spendere di più per costruire le prigioni, per mantenere i delinquenti in carcere e per pagare le forze dell'ordine che non per organizzare veri e propri progetti educativi. Ora però non mi dilungherò oltre e aggiungo solo che anch'io sono spesso stato rifiutato e mi ricordo che in un'occasione dopo il triste evento mi sono letto tre manuali di filosofia, da quella antica in pratica fino a quella contemporanea. E così è accaduto anche in seguito, forse è per questo che sono diventato Carl William Brown, il vendicatore letterario, solo che invece di prendermela con la cattiva sorte amorosa ho allargato un po' di più i miei orizzonti, ho sublimato e ho iniziato così a combattere il potere e l'autorità della stupidità, della vita e della morte, dell'odio e dell'amore. Ma qui il discorso si farebbe leggermente più complesso e quindi per il momento è meglio abbandonarlo. Fermented lust makes atrocity or perhaps philosophy.  Indice generale


L' ATTACCO AI SERVER DI BILL

Riportiamo di seguito una lettera apparsa su Computer Valley e scritta da un certo Francesco d'Elia nella quale si evidenzia in  maniera del tutto logica quale sia il vero intento dello zio Bill Gates: "La guerra dei browsers è in realtà la guerra dei servers, l'avversario di Bill Gates non è Netscape ma UNIX e tutti i suoi derivati, la libertà di scrivere software e distribuirlo, la libertà di un sistema che consente l'accesso a tutti, senza distinzione di piattaforma quanto di sesso o religione. Il grande Bill vuole controllare il commercio elettronico e l'informazione in rete prendendo il monopolio del lato server veicolato dal cavallo di Troia Explorer. (Tra le altre cose la Microsoft ha dovuto pagare ben 5 milioni di dollari alla piccola casa di software che aveva registrato per prima il marchio di Internet Explorer). Tutti i fornitori di informazioni e gestori di sistemi online saranno costretti a passare da Linux o DSD-UNIX (sistemi operativi freeware) a Windows Nt, per essere ancora costretti ad utilizzare Merchant Server, SQL Server, Internet Information Server e quanto altro la Microsoft sta partorendo per soppiantare applicazioni che oggi sono per lo più freeware. Naturalmente chi opera dovrà riqualificarsi con i costosissimi corsi Microsoft.
Provate a registrarvi presso www.freeyellow.com usando Netscape........Impossibile. Le applicazioni dinamiche del Server dialogano solo con Explorer tramite sistemi proprietari...... Quindi, cari signori, quello che sta tentando di fare è assolutamente mostruoso, non si tratta di un semplice problema di concorrenza sleale, ma di un tentativo di mettere un monopolio sul futuro." Ma questa non l'unica iniziativa di Gates che ormai da sceicco più ricco del mondo cerca sempre di pensare ad azioni che possano confermare e consolidare il suo primato. Per esempio tra le tante iniziative e alleanze della Microsoft, vedi quella con Intel o Apple, c'è ora da segnalare quella che vede la casa di Bill finanziare ed aiutare tutti quei produttori di PC che includeranno nelle proprie macchine un'interfaccia FireWire (IEEE 1394) o un sintonizzatore Tw. Questo consentirà alla Microsoft di poter controllare in futuro tutte le periferiche esternamente collegate al PC, come per esempio i dispositivi digitali domestici. Il sintonizzatore Tw è al tempo stesso un ritrovato per fare in modo di anticipare gli eventuali produttori di elettronica di consumo che magari si mettessero in testa di fare cose analoghe.   Indice generale

Linea_sfumata1C4.gif (2795 byte)

Sponsored Links and Publicity

Linea_sfumata1C4.gif (2795 byte)

Spirale_blu.gif (150 byte)  Home Page Spirale_blu.gif (150 byte)   Daimon News Spirale_blu.gif (150 byte)   Global Forum

Linea_sfumata1C4.gif (2795 byte)

Linea_sfumata1C4.gif (2795 byte)

     Copyleft © 1997 - 2020  by  WWW.DAIMON.ORG  and  CARL WILLIAM BROWN

Linea_sfumata1C4.gif (2795 byte)

Linea_sfumata1C4.gif (2795 byte)


colorarr.gif (690 byte) Daimon Club colorarr.gif (690 byte) Daimon People colorarr.gif (690 byte) Daimon Arts colorarr.gif (690 byte) Daimon News colorarr.gif (690 byte) Daimon Magik
colorarr.gif (690 byte) Daimon Guide colorarr.gif (690 byte) DaimonLibrary colorarr.gif (690 byte) Daimon Humor colorarr.gif (690 byte) Daimon Bans colorarr.gif (690 byte) C. W. Brown

dacspot.gif (4395 byte)


daimonologyban1.jpg (10828 byte)website tracking