BARZELLETTE SULLE PUTTANE

librarybann.gif (6877 byte)
 

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

SO00850A.gif (1566 byte)

INDICE BARZELLETTE SUL SESSO

linazzur.GIF (897 byte)

Un marinaio dopo aver passato due anni in mare ritorna finalmente a terra. Naturalmente il primo desiderio che vuole soddisfare e' quello di farsi una bella scopata. Chiede un po' in giro informazioni perche' vuole una puttana che lo possa soddisfare a pieno dopo tutto quel tempo. Un tale gliene consiglia una che e' veramente particolare... fa di tutto. Il marinaio piu' ingrifato che mai si reca a casa di questa puttana. Entra e gli spiega la sua situazione... due anni di mare, ecc. ecc. La puttana gli fa: "Guarda... se e' per questo hai fatto la scelta migliore. A detta di molti io sono la puttana piu' brava di tutta la citta'... pero' la qualita' si paga e io costo cara... dalle 300.000 lire in su a prestazione!". Il marinaio ribatte: "Trecentomila lire?!?!? E che ce l'hai d'oro? Non e' proprio possibile! Non ce li ho con me tutti quei soldi... non potresti farmi qualcosa per meno?". "Beh... fammi pensare... ti potrei fare un pompino per 150.000 lire!". "Ma che stiamo scherzando? Io dico qualcosa per molto meno!". "Ti potrei fare una spagnola per 100.000 lire...". "Proprio non ci siamo... non fai niente per meno?". "Ti potrei fare una pippa per 50.000 lire...". Il marinaio da' un'occhiata nel portafoglio: "Veramente io avrei soltanto 10.000 lire...". E la puttana sdegnata: "Ma siamo pazzi? Io per 10.000 lire non mi scomodo davvero! Pero' aspetta ...visto che il tuo e' un caso cosi' particolare e urgente un rimedio ci sarebbe... ti potrei fare LA PINGUINATA per 10.000 lire!". "E cosa diavolo sarebbe questa pinguinata?". Tu non ti preoccupare... fidati di me...". Detto questo i due escono, prendono la macchina, fanno un po' di giri e poi si fermano in mezzo ad un prato. La puttana fa scendere il marinaio, lo fa stare in piedi, gli cala i pantaloni, si inginocchia e incomincia a fargli una pompa coi controfiocchi. Il marinaio dopo un po': "Oddio mio... e' bellissimo... siiiii... sento che sto per venire...". Mentre il marinaio sta li' li' per venire, la puttana si leva il cazzo di bocca e scappa via di corsa. Il marinaio con i pantaloni calati la rincorre e gli urla: (e a questo punto dovete mimare la camminata ondeggiante e a passi corti tipica di un pinguino, muovendovi come se aveste i pantaloni calati alle caviglie) "Fermati... 'ndo cazzo vaiiiii...".

 

Un uomo, in vacanza al sud, decide di andare in un bordello. Entra nel piu' famoso della zona e chiede alla tenutaria: "Vorrei una bionda con gli occhi azzurri. E' possibile?". "Certo, ne abbiamo per tutti i gusti. Vada alla stanza 14". Il tizio entra nella camera 14, ma vi trova una donna bruna con gli occhi bruni. Allora chiama la tenutaria e le dice: "Io ho chiesto una bionda con gli occhi azzurri, ma questa non ha niente a che vedere con cio' che avevo chiesto". La tenutaria: "Nessun problema, signore. Dica a Maria di togliersi la parrucca". Maria si toglie la parrucca e sotto compaiono dei magnifici capelli biondi. Il tizio pero' protesta ancora: "O.K., ma non ha gli occhi azzurri". La tenutaria allora gli dice: "Nessun problema, dica a Maria di togliersi le lenti a contatto". Maria si toglie le lenti ed in effetti compaiono dei bellissimi occhi azzurri. Ma il tizio non e' ancora contento e dice alla tenutaria: "Va bene, ma non e' una vera bionda... il pube e' scuro!". E la tenutaria: "Nessun problema... dica a Maria di scacciare le mosche!"

 

Molte donne del terzo mondo vengono in Italia per prostituirsi. Recenti studi psicanalitici hanno avanzato l'ipotesi che alla base di questo fenomeno vi sia un complesso paradigma libidico, radicato negli strati più profondi e meno sondabili del subconscio e originato da dinamiche psichiche multistratificate strettamente connesse sia al substrato evolutivo individuale che a quello socioculturale - un paradigma concettualmente sofisticato e di difficile definizione teoretica ma estremamente possente, incentrato sicuramente su un forte senso di mancanza che si traduce, dopo molteplici elaborazioni la cui dinamica a tutt'oggi non risulta perfettamente chiara, in un'intensa attività sessuale. In attesa di ulteriori specificazioni, tali studi chiamano questa costellazione libidica così peculiare "invidia del pane".

 

Solita scena notturna dopo una retata della polizia sui viali di una cittadina americana. Davanti al giudice si trovano tre giovani donne arrestate. Il giudice chiede alla prima cosa abbia da dire e la ragazza adirata dice: "Non capisco perche' sono stata portata qui. Controlli i miei documenti: sono una studentessa della locale Universita' ". Il Giudice sentenzia allora: "Bene, Signorina, il computer dice che Lei e' gia' stata presa due volte nello stesso posto. Quindi: trenta giorni di reclusione e $250 di multa". Poi si rivolge alla seconda donna e anche a lei chiede cosa abbia da dire. La donna comincia a piangere e dice: " Giudice, io sono solo una casalinga ed ero uscita un attimo per comprare un pacchetto di sigarette per mio marito. Non ho idea del perché io sia stata arrestata". Il giudice scosse la sua testa e guardando gli incartamenti dice: "Bene, giovane signora, l'ufficiale di polizia dice che l'ha vista prendere dei soldi da un uomo. Quindi: trenta giorni di reclusione e $250 di multa". Alla fine si rivolge all'ultima del gruppo e le rivolge la stessa domanda. E lei: "Io sono una prostituta". Colpito dalla sua onestà, il giudice si mette a ridere e chiede: "E come vanno gli affari?". E la puttana: "Non tanto bene, Vostro Onore, sa, con tutte queste studentesse e casalinghe che ci sono in giro..."

 

In treno un signore viaggia in compagnia di due belle donne che non fanno altro che parlare dei loro problemi. Dice una: "I soldi non bastano mai; non so come fare a tirare avanti". Replica la seconda: "L'ideale sarebbe farsi un amante che ti dia 2 milioni al mese". E la prima: "Ah, certo, a trovarlo". La seconda: "Beh e' lo stesso se invece di un amante che ti dia 2 milioni, tu avessi due amanti che ti diano 1 milione a testa". E la prima: "Beh, a dir la verita' andrebbero bene anche 4 amanti da 500.000 lire l'uno". A questo punto interviene il signore: "Sentite, quando siete arrivate a 40 da 50.000 lire l'uno, io sono qui...!".

 

Dick, sergente dei Marines, finalmente in licenza, si reca in un famoso casino e chiede di una donna. La tenutaria gli fa scegliere la donna che piu’ gli piace e appena sono in camera questa si spoglia e si sdraia sul letto, mentre il sergente Dick si mette nudo sull'attenti dinanzi a lei e le dice: "Il mio nome e’ Sergente Dick. Sono nel glorioso corpo dei Marines da 30 anni e sono il padrone della mia mente e del mio corpo. Se io dico ‘DICK, AT-TENTI!!’ immediatamente il mio pene si fa eretto". E in effetti cosi’ succede. La puttana e’ molto meravigliata e gli chiede come cio’ possa succedere. E il sergente Dick di nuovo replica: "Sono un Marines da 30 anni e sono il padrone della mia mente e del mio corpo. Se dico ‘DICK, RI-POSO!!" il mio pene subito diviene flaccido". E infatti cosi’ succede. La puttana e’ ancora piu’ meravigliata e chiede una nuova dimostrazione. Il sergente Dick dice: "DICK, AT-TENTI!!" e il pene si rizza. Poi dice: "RI-POSO!!", ma questa volta il pene non si affloscia. Prova e riprova, ma niente da fare. Allora il sergente Dick comincia a masturbarsi vigorosamente. La puttana gli urla: "Ma che diavolo stai facendo?". E il sergente: "Questo soldato ha disubbidito ad un ordine superiore ed io lo sto punendo obbligandolo ad una ritirata disonorevole!"

 

Un signore viene abbordato da una signora, che seppure bella ed elegante, si manifesta subito come puttana. Visto il fascino della signora il tizio accetta la proposta della signora di salire in casa sua. Giunti in casa l'uomo non solo nota un appartamento arredato con molto gusto, ma e' attratto da una vasta e preziosa biblioteca piena di libri e quindi non puo' fare a meno di chiederle: "Ma ci sono libri di Kant, Proust, Shakespeare... ma li avete letti tutti?". E la donna, sorseggiando un bicchiere di prezioso vino 'Porto': "Certo, quando ero piu' giovane e preparavo la tesi di laurea in Filosofia". Poi si alza e va a sedersi davanti ad un antico pianoforte; poggia il bicchiere e suona alcuni brani di Chopin. Finita l'esecuzione davvero stupenda (la donna confessa di essere diplomata al conservatorio) i due passano in camera da letto, anch'essa arredata con molto gusto. Sul comodino l'uomo nota un trattato di astronomia e la donna confessa: "Si', l'astronomia e' il mio hobby fin da ragazza e la sera prima di addormentarmi leggo qualcosa di fisica astronomica, mi attira molto la teoria dei quanti...". Dopo aver consumato il rapporto sessuale il tizio, mentre paga la puttana, non puo' fare a meno di chiederle: "Mi scusi, ma lei e' bella, elegante, raffinata, colta, intelligente... ma come ha fatto a diventare puttana?". E la donna: "Beh, quello e' stato un colpo di fortuna!"

 

Un contadino si reca a Napoli per affari. La sera si ritira in un albergo dove però si annoia. Allora pensa "tutti quelli che vengono in città la sera vanno a puttane, allora ci vado anche io". Esce, fa un giro e trova una prostituta che mette in mostra tutte le sue qualità. "Quando vuoi per una notte?". "250.000". "Non è un po' troppo?". "Se nun te piac' vai a piazza Municipio dai travestiti". Lui, che non ha capito tutto il discorso va alla piazza Municipio e vede un bel travesrito. Si avvicina e chiede: "Quanto va il divertimento?". "100.000 caro". "Beh", pensa, "è un prezzo ragionevole". "Va bene". "Vieni con me, caro, andiamo a casa mia". Mentre stanno andando il travestito si accorge che il nostro amico non sa con chi ha a che fare e cerca di farglielo capire. Arrivati a casa, il travestito dice: "Ti va una birra?". "Si', grazie". Mentre apre il frigorifero, dice: "Sai, caro, io non ho la clitoride". "Non fa niente, mi va bene anche una Peroni"

 

Due contadini dopo un anno di duro lavoro ed avendo avuto un ottimo raccolto decidono di andare in citta' per divertirsi un po'. Uno dice all'altro: "Senti, sono d'accordo ad andare in citta' pero' non dobbiamo dimenticare che se non ci fosse stato il toro ad aiutarci nel lavoro ora non avremmo guadagnato tanto, mi sembra giusto che venga anche lui con noi in citta'". I tre partono ed appena arrivati in citta' chiedono, ovviamente, dove possono trovare delle prostitute per divertirsi. Saputa la via si dirigono senza esitare. Arrivati sulla strada bussano alla prima porta, apre una signorina e uno dei due chiede: "Quanto vuole?". Risponde lei: "Sono 50 mila a testa!". Il contadino timoroso aggiunge: "Ehm... volevo chiederle, sa noi siamo gente di campagna, insomma abbiamo lavorato duramente e se non ci fosse stato il toro che lei vede abbiamo portato con noi, beh non saremmo qui, se fosse possibile vorremmo far divertire anche lui". Ovviamente indignata la prostituta non ne vuole sapere. Delusi i due contadini provano da tutte le puttane del paese, ma sempre senza risultato, finche' arrivano dall'ultima che rifiuta anch'essa sdegnata, ma alla fine si impietosisce e dice loro: "Statemi a sentire, qui dietro c'e' una mia collega, e' un po' cecata, ditele che vi mando io, non ditele niente del toro, non se ne accorgera'". I due entusiasti la ringraziano e si dirigono speditamente verso la porta della collega. La prostituta durante la notte e' presa dallo scrupolo e dal rimorso, cosi' la mattina dopo di buonora si alza e si precipita alla porta dell'amica, bussa energicamente e poco dopo l'amica le apre e chiede: "Che c'e', come mai cosi' presto? E' successo qualcosa?". "No, sai, volevo salutarti e chiedere di quei tre clienti che ti ho mandato ieri sera. Tutto bene?". L'amica cecata: "Si' grazie, anzi ti devo 3 clienti, sai gli affari ultimamente non vanno tanto bene". Ancora l'amica: "Beh, ma come e' andata con quei tre, tutti e tre a posto?". Risponde la cecata: "Beh, sai i primi due normale, ma il terzo quello con il giubbotto di pelle..."

 

Un bambino chiede al padre: "Papa', qual e' la differenza tra teoria e realta' ?". Il papa' risponde: "Semplice, vai da tua madre e chiedile se andrebbe a letto con Marlon Brando per un miliardo e poi vai da tua sorella e chiedile se si farebbe scopare da Fiorello per un miliardo, poi torna qui e te lo spiego...". Il bambino corre dalla mamma e le chiede se andrebbe con Marlon per un miliardo. La madre risponde sommessamente: "Non lo dire a tuo padre, ma credo proprio di si'". Il bambino si affaccia alla porta della camera della sorella e le chiede se Fiorello potrebbe divertirsi con lei per un miliardo. La sorellina risponde: "Ma lo farei senza pensarci due volte!". Il bambino torna dal padre e commenta: "Sai papa' ? Credo di avere capito. In teoria siamo piu' ricchi di due miliardi, in pratica abitiamo con due puttane....".

 

Un tale una notte desidera ardentemente una donna per cui decide di andarla a trovare sui viali di circonvallazione. Vede una bella puttana con una gonna dallo spacco vertiginoso e decide di abbordarla: "Ti va di fare all'amore con me? Ti do 30 euro". La puttana lo guarda fisso e poi gli dice: "Ma hai visto l'anca?". "Va bene! Ti posso dare 50 euro". E la puttana: "Ma hai visto l'anca?". Sempre piu' eccitato l'uomo propone: "Si', va bene! Ti posso dare fino a 100 euro, ma non ho di piu'! ". E la puttana: "Beh, contento tu, andiamo! " (e segue il gesto della camminata zoppa della donna).

 

Un camionista si vanta con i colleghi di essere stato in un bordello a Monaco di Baviera, dove c'e' una donna che ti fa i pompini cantando. "Ragazzi, una cosa esagerata!! Una sensazione unica al mondo! Provare per credere!". Gli altri un po' increduli gli chiedono: "Ma come fa?" "Non lo so come fa. Bisogna fare tutto al buio, lei vuole cosi'. Ma vi assicuro che ne vale veramente la pena!!". Uno degli altri camionisti e' incuriosito, e visto che il giorno dopo deve fare una consegna proprio a Monaco, decide di fare visita al bordello. Chiede della famosa pompinara canterina e viene indirizzato al secondo piano. Gli raccomandano di non accendere la luce e lui: "Si', so gia' tutto! Non preoccupatevi non accendero' la luce. Grazie". Entra nella stanza e la donna inizia il suo "lavoro". In effetti dopo un po' inizia a cantare: "La donna e' mobile, qual piuma al vento...". Il camionista e' esterrefatto: "Incredibile!! Ma come fa? Davvero eccezionale!! Wow!!". Alla fine esce, scende, paga e se ne va. Ma la curiosita' e' troppa, non resiste e allora va al suo camion, prende una torcia elettrica, la nasconde sotto la camicia e torna al bordello. "Buongiorno, ehm, sono ancora io. Sa mi e' piaciuto molto prima, posso salire? E' libera? Grazie. Certo lo so, non accendero' la luce, grazie!". Sale le scale di corsa, entra nella stanza e aspetta che la donna cominci. Appena sente le prime note... accende la lampada improvvisamente e... vede sul comodino un occhio di vetro!!!

 

Un uomo conosce una bellissima donna e decide di sposarla subito, in quel preciso momento. Lei ha dapprima una timida reazione: "Ma come, non sappiamo nulla l'una dell'altro". "Non c'e' problema, ci conosceremo lungo la marcia". Si accordano, si sposano e vanno in luna di miele in un lussuoso albergo. Il mattino dopo, si stendono a prendere il sole sul bordo della piscina. Poi lui sale sul trampolino di 10 metri ed esegue una perfetta dimostrazione di tutti gli stili di tuffi. Poi risale e si risiede accanto alla donna, che esclama sorpresa: "Incredibile! Sei bravissimo". "Sai, sono stato campione olimpico di tuffi. Te l'ho detto che ci saremmo conosciuti lungo la marcia". Allora lei si alza, entra in piscina e comincia a nuotare a lungo. Dopo trenta vasche, risale e si siede accanto al marito. "Pero'! Sei stata campionessa olimpica di nuoto?". "No, puttana a domicilio, a Venezia". (Mauroemme)

 

Marito e moglie stanno discutendo di come fare per continuare a mandare il figlio all'universita' viste le scarse finanze. Dice il marito: "Senti cara, ormai non ce la facciamo piu' con i soldi. Io lavoro non ne ho, ci sarebbe una possibilita', sai, per nostro figlio tra un anno sara' medico; dovresti fare la puttana!". La moglie prima protesta, ma poi, per il bene del figlio, accetta. Il marito accompagna la moglie sui viali, stabilisce il prezzo della prestazione in 100.000 lire e si sposta poco lontano restando in auto. Dopo un paio di clienti con i quali va tutto bene, si ferma una terza auto, la moglie confabula un po' con il cliente e poi va dal marito: "Scusa caro, il tizio ha solo 70.000 lire, cosa faccio ?". E il marito: "Nemmeno parlarne, per quei soldi al massimo puoi masturbarlo". La moglie torna dal tizio, sale in macchina, glielo tira fuori, resta un attimo perplessa e poi torna dal marito : "Caro, prestami 30.000 lire... ".

 

Un ricco industriale si e' suicidato buttandosi dal decimo piano. La polizia sta indagando. La segretaria del suicida e' a colloquio con l'ispettore. "No. Non sono stata la sua amante. E` vero che mi ha aumentato lo stipendio tre volte quest'anno, e che mi ha regalato a Natale una pelliccia di visone. Due giorni fa mi ha fatto mandare a casa un collier di brillanti e ieri mi ha regalato quest'anello di rubini, non posso negarlo, ma non ero la sua amante. Stamattina mi ha detto che si era innamorato di me. Mi ha anche chiesto quanto volevo per andare a letto con lui. Dapprima mi sono seccata, poi ho pensato che era stato tanto generoso con me che, anche se non mi piaceva potevo farlo. Allora gli ho detto: 'Senta, commendatore. I colleghi dell'ufficio di solito mi danno diecimila lire ma lei e' stato cosi' buono con me che, se vuole, mi accontento di cinque'. E` stato a questo punto che si e' buttato di sotto!"

 

Due amici non molto colti con poche esperienze sessuali parlano fra di loro: "Sai sono stanco delle solite cose, vorrei provare qualcosa di nuovo". "Perche' non provi con una puttana, magari ti fai fare un 69 ?". "E che e' il 69?". "Mah, guarda non lo so bene, pero' mi hanno assicurato che e' una cosa fantastica". Il sabato sera il tizio va in citta' e contratta con una prostituta per un 69. Quando la situazione e' molto calda, la puttana si predispone per il 69 mettendosi sopra di lui, e comincia a spompinarlo con foga. Al che lui ritrovandosi con la testa in mezzo alle gambe di lei, con la fica in faccia, pensa bene di ricambiare le attenzioni e comincia anche lui a leccare. L'atmosfera si fa bollente e la puttana comincia a stringere le gambe; lui intanto, paonazzo, continua a leccare, e lei stringe, e lui lecca. Ad un certo punto e' ormai di un colorito violaceo, con un filo di voce roca: "Signora puttana, signora puttana, non si potrebbe per caso fare un 70 ... perche' il 69 mi va stretto di collo!".

Un omone entra in un bordello e fa alla madama: "Voglio una bottiglia di birra, una scatola di fiammiferi e la puttana piu' dura che avete. Sono un tremendo bastardo e mi serve una donna che sappia come trattarmi!!". La madama lo porta alla sua stanza e 15 minuti dopo bussa alla sua porta una ragazza molto carina con una scatola di fiammiferi e una bottiglia di birra. L'omone le fa: "Se permetti, devo testare che tu sia abbastanza dura. Abbassati le mutande e chinati!". Lei fa come lui comanda, mentre l'omone tira fuori uno dei fiammiferi e lo strofina sul didietro nudo di lei. Il fiammifero non si accende, cosi' lui rimanda indietro la ragazza e le dice di chiedere alla madama di mandargli una puttana piu' dura. La scena si ripete piu' volte, senza che l'omone trovi una puttana abbastanza dura e cosi' la madama, infine, decide di recarsi lei dal cliente. Anche la madama si toglie le mutande e si china davanti a lui. E finalmente il fiammifero prende fuoco! "Oh bene!!" esclama felice l'omone. Poi, vedendo che la madama e' ancora piegata davanti a lui le fa: "Puoi alzarti ora". "Ma... non vuoi aprire la bottiglia?". (Lord Yoruno)

 

Un tale vince alla lotteria e decide di festeggiare in una delle case chiuse più in della città. La padrona gli dice di accomodarsi nella hall, di spogliarsi ed aspettare. Lui obbedisce. Poco dopo si apre la porta ed appare una splendida ragazza, vestita unicamente con un piccolissimo grembiule bianco, che spingeva un carrettino di gelati. La ragazza gli prende il membro, gli mette una pallina di cioccolato sulla punta, poi una di limone, quindi uno di fragola, poi ricopre il tutto con panna e lo adorna con sciroppo di mirtillo e due biscottini. A quel punto, la ragazza dice al tizio: "... e adesso te lo vado a mangiare intero!" Il tizio le blocca il capo e le dice: "Tu sei pazza! Ora me lo mangio io!".

 

Un tizio pensa che la moglie gli faccia le corna. Cosi' una sera che la moglie esce, decide di seguirla in taxi. E vede niente popo' di meno che la moglie entra in una casa chiusa. Allora fa al taxista: "Vuole guadagnarsi 200 euro?". "Certo, come?". Il tizio gli spiega che dovrebbe entrare nel bordello, prendere sua moglie e portarla da lui. Il taxista accetta. Dopo pochi minuti, il taxista esce dal bordello con una donna che scalcia, morde, si dimena e che a fatica riesce a portare sul taxi. L'uomo guarda la donna che il taxista ha gettato sul sedile e fa: "Ma questa NON e' mia moglie!!!". E il taxista: "Lo so! E' la mia, adesso torno a prendere la sua!"

 

Dopo che la moglie ha superato l'ottavo mese di gravidanza il marito e' costretto a dormire sul divano. Una sera, ormai convinto di passare la solita brutta notte, la moglie lo guarda con sguardo compassionevole, capisce che e' un uomo e che ha certi bisogni da soddisfare. Cosi' in uno slancio di generosita' prende 200.000 dal suo portafoglio e gli dice: "Mio povero caro, a causa mia tu dormi male e in piu' non ti posso offrire cio' che ti da' tanto piacere. Prendi questi soldi e va dalla vicina. Vedrai che sara' d'accordo di dormire con te... Ma a patto che tu mi giuri che questa sara' la prima e unica volta, d'accordo?! Io lo afccio solo perche' ti voglio bene". Il marito non crede alle sue orecchie, ma prende subito i soldi e se ne va dalla vicina. Poco dopo e' pero' di ritorno col viso tutto disilluso. Lui restituisce i soldi a sua moglie e le spiega: "Ha detto che non era abbastanza. Lei vuole 400.000 lire". Allora la moglie si infuria e grida: "Ah, la puttana!... Quando era lei incinta ed e' venuto ad me suo marito io gli ho chiesto solo 200.000 lire!...".

 

Un anziano signore molto elegante si presenta in un casino e chiede alla madama: "Senta io vorrei domani alle quattro a casa mia una puttana, ma voglio che sia magra magra". La tenutaria chiama la ragazza piu' magra del casino, ma al signore non va bene: "No... non va bene, la voglio ancora piu' magra... magrissima". Allora la madama si impegna a trovarla e si accorda per mandarla a casa del signore il giorno dopo. Trova quindi una ragazza drogata con l’Aids allo stadio terminale ridotta uno scheletro e la manda a casa dello strano cliente. Il vecchio signore apre la porta, la squadra ed esclama: "Benissimo! Vada in camera mia, si spogli nuda e si stenda sul letto!". La ragazza barcollando raggiunge la camera e si stende nuda sul letto. Passano dieci minuti, la porta si apre ed entra il vecchio signore con una bambina di cinque anni per mano. Si avvicina alla puttana e dice : "Ecco, vedi, tesoro, come diventerai se non mangi tutta la minestra !".

 

Un ragazzo si e' appena comprato un paio di scarpe da tennis e, uscendo dal negozio, incontra una bellissima donna. La invita al bar a prendere un aperitivo e le dice di trovarla stupenda. La donna gli confessa subito: "Guarda, sono una puttana, se vuoi fare all'amore con me non ci sono problemi: costo 200.000 lire". Ma il ragazzo e' a corto di quattrini: "Purtroppo ho solo 10.000 lire perche' ho appena comprato queste scarpe da tennis, ma sono disposto a dartele insieme alle 10.000 lire se facciamo all'amore". La donna ci pensa un attimo e poi accetta. Vanno a casa di lei, lei si spoglia nuda e si sdraia sul letto a gambe aperte. Lui pure si spoglia e si butta sulla donna. Lui la penetra e incomincia a fare su e giu', ma lei per un po' rimane indifferente. Ad un tratto lui la stringe a se' e lei incomincia ad animarsi, gli mette le braccia attorno al collo, piega le gambe e comincia a mugugnare. Lui, trionfante, le dice: "Cominci a godere, vero?". E lei: "Ma veramente mi stavo solo provando le scarpe..."

 

Un tizio va per la prima volta in un casino nuovissimo dove si paga solo il biglietto di ingresso e poi si ha la possibilita' di scegliere la prestazione in modo automatico. Paga il biglietto ed entra. Si trova davanti due porte: sulla prima c'e' scritto 'Gay', sulla seconda 'Eterosessuali'. Ovviamente, tutto arrapato, apre la seconda. Entra in un'altra stanze e si trova davanti ancora due porte: sulla prima c'e' scritto 'Bionde', sulla seconda 'More'. Sceglie la seconda, sempre piu' infoiato. Davanti ancora due porte: sulla prima c'e' scritto Giovani, sulla seconda Mature. Entra nella prima porta tutto rosso per l'eccitazione. Si trova davanti altre due porte: sulla prima c'e' scritto SCOPATA, sulla seconda INCULATA. Tutto eccitato entra nella seconda porta ... e si ritrova in strada!

 

Un tizio a bordo di una bella Ferrari incontra un amico che gli chiede come vadano gli affari. E lui risponde: "Beh, sai, adesso vanno bene, ma all'inizio e' stata dura. Per fare i soldi ho deciso di mettere su un casino. Ho comprato un palazzo di tre piani: al primo piano ci ho messo le giovani con meno di 21 anni per quelli che desiderano la carne fresca; al primo piano le donne dai 21 ai 40 anni per quelli che desiderano le donne piene di esperienza; e al terzo piano gli uomini". E l'amico: "Ma dimmi con quanto personale hai iniziato?". "Beh, all'inizio eravamo solo io, mia moglie e mia figlia!".

 

Una suora riceve in convento la visita di una sua amica d'infanzia. L'amica arriva impellicciata, adorna di gioielli e su di un Ferrari. Essendo entrambe di modesta origine la suora si stupisce di tutto questo lusso e le chiede: "Quando ho iniziato la vita di suora anche tu eri povera come me ed invece ora la macchina... ". "E' un regalo del mio ultimo uomo". "E la pelliccia?". "Quella me l'ha regalata uno un mese fa.". "E i gioielli ?". "Questi li pago con quello che mi dara' l'uomo di stasera.". "Ma tu vendi il tuo corpo per soldi?". "Certo cara, bisogna arrangiarsi". Poi le due amiche si lasciano. Quella sera verso le 11 bussano alla porta della cella: "Chi e'?" chiede la suora. Una voce da fuori: "Sono fra Bernardo...". E la suora: "Vaffanculo tu e le tue caramelline di menta!!".

 

Due amici, scapoloni impenitenti, frequentano assiduamente il bordello locale. Un giorno uno dei due fa: "Senti, ma non sarebbe ora di sposarci?". "Si' , ma con chi?". "Mah, non so, una vale l'altra....". Passano due mesi e i due si sposano e partono tutti insieme per il viaggio di nozze. La prima sera si ritirano presto in camera ognuno con la propria signora. Il mattino seguente i due amici si incontrano al bar dell'albergo, entrambi con una faccia poco felice. "Ehi, cosa ti e' successo?". "Mah, la forza dell'abitudine. Finito di fare l'amore con mia moglie ho preso il portafogli e le ho dato centomila... mi ha dato una sberla che mi fa ancora male!". "Beato te....a me ha dato ventimila di resto!".

 

Un tizio entra in un casino e chiede di una prostituta, ma ha solo 5.000 lire. La tenutaria gli dice che per quella somma puo' concedergli solo la ragazza della camera 203, ma l'avverte che la ragazza e' sorda e muta. Il tizio accetta e sale in camera dove trova una ragazza distesa sul letto a gambe aperte, nuda. Il tizio pensa che tanto per quella somma non puo' pretendere di piu' e quindi si spoglia e si mette sopra alla ragazza. A quel punto vede dello sperma colare dai lati della bocca della ragazza e ovviamente ha dei conati di vomito e corre a protestare dalla tenutaria. Questa chiama una delle ragazze e le dice: "Conchita, vai a cambiare la morta, che' e' piena!"

 

Due muscolosi scaricatori di porto decidono di portare un loro amico, gracile e mingherlino, a puttane. Si presentano da una bagasciona con un bilocale vicino al porto e, mentre due restano a fare anticamera, uno dei due muscolosi entra nella camera da letto. Dopo pochi minuti, i due fuori sentono gemere di piacere la battona e dopo breve tempo l'energumeno esce dalla stanza dicendo: "Ragazzi... le ho spaccato la figa!!!". Il secondo energumeno entra in camera da letto, soliti gemiti e gridolini di piacere e quando esce dice: "Ragazzi... le ho spaccato il culo!!!". Il terzo, quello gracilino entra nella stanza, passano pochi secondi e quindi la battona lancia un grido sovrumano; il mingherlino esce dalla stanza e dice agli altri due: "Ragazzi... le ho spaccato un braccio!!!".

 

Un ragazzo e una ragazza sono in macchina, parcheggiati su una stradina secondaria, lontano dalla citta', e fanno quello che un ragazzo ed una ragazza farebbero se fossero parcheggiati su una stradina secondaria, lontano dalla citta' quando la ragazza blocca il ragazzo: "Mi dispiace non avertelo detto prima, ma sono una puttana, e la mia tariffa e' 20 dollari". Il ragazzo paga a malincuore e fa quello che deve fare. Dopo si mette a fumare placidamente, guardando fuori dal finestrino. Dopo un paio di minuti la ragazza gli chiede: "Hey, come mai non ce ne andiamo di qui ?". "Mi dispiace non avertelo detto prima, ma sono un tassista, e la tariffa fino in citta' e' di 25 dollari...".

 

Un vecchio riccone, ormai stufo della vita, decide di suicidarsi, ma con classe e originalita', utilizzando quella che era stata la sua grande passione: le puttane. Si confida con la tenutaria del miglior casino della citta' e le commissiona un suicidio da affidare ai posteri. La donna prima e' perplessa, poi sussurra: "Ho trovato, stia tranquillo". "Non voglio sapere nulla, mi dica solo che devo fare". "Stanotte a mezzanotte entri nella stanza numero 10, trovera' una ragazza che l'aspetta; senza accendere la luce cominci a far l'amore, al resto pensero' io". La tenutaria prepara un donnone di 150 Kg e le fa indossare un corpetto strettissimo allacciato con un'unica lunga stringa di cuoio fino a rendere la vita simile a quella della Shiffer. A mezzanotte l'aspirante suicida entra nella stanza n. 10 e, come d'accordo, al buio comincia l'amplesso. Al momento del massimo godimento la ragazza rantola nell'orecchio dell'uomo: "Ahhhh, strappami il corpetto, ti prego...". WWWOOOSSSHHHHH !! (Rumore di aspirazione).

 

Una prostituta sta battendo in strada quando viene accostata da una lunghissima limousine che ha a bordo un autista con una gran testa di capelli ricci e un barbone, e dietro una strana specie di fricchettone con i capelli lunghi, tutti impomatati, la barba, con un vestito bianco lungo, da figlio dei fiori. La caricano e la macchina parte nella notte. Sul sedile dietro lui e lei fanno di tutto, mentre l'autista rimane impassibile al suo posto. All'alba la macchina si ferma e lei comincia a ricomporsi, sospira stravolta, lo guarda e gli dice: "Ma te l'ha mai detto nessuno che scopi da Dio?". E lui, tirandosi a sedere, si guarda in giro con aria stupita e dice all'autista: "Metti in moto, Pietro, siamo stati scoperti!"

 

ag00087_.gif (341 byte)                                                           ag00088_.gif (337 byte)

linazzur.GIF (897 byte)

INDICE BARZELLETTE SUL SESSO

linazzur.GIF (897 byte)

  smallbot2.gif (582 byte)  Sommario   smallbot2.gif (582 byte)  Home Page   smallbot2.gif (582 byte)   In English

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

     Copyleft © 1997 - 2020  by  WWW.DAIMON.ORG  and  CARL WILLIAM BROWN

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

colorfrec1.gif (483 byte) DaimonClub colorfrec1.gif (483 byte) DaimonPeople colorfrec1.gif (483 byte) DaimonArts colorfrec1.gif (483 byte) DaimonNews colorfrec1.gif (483 byte) DaimonMagik
colorfrec1.gif (483 byte) DaimonGuide colorfrec1.gif (483 byte) DaimonLibrary colorfrec1.gif (483 byte) C.W. Brown colorfrec1.gif (483 byte) Links Exchange colorfrec1.gif (483 byte) DaimonHumor

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Daimbanlink.jpg (8751 byte)

website tracking