BARZELLETTE SULLE PUTTANE

librarybann.gif (6877 byte)
 

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

SO00850A.gif (1566 byte)

INDICE BARZELLETTE SUL SESSO

linazzur.GIF (897 byte)

Due coniugi sono disperati perché non riescono a far quadrare il bilancio familiare. La donna, all'insaputa del marito, decide di cominciare a prostituirsi. Dopo appena due mesi di attività riesce a pagare tutti i debiti. II marito, felice ma stupito le chiede come ci è riuscita. "Ho fatto cinque al Super Enalotto, ben dodici milioni."
Poi, dopo altri due mesi la donna compra la macchina nuova e rinnova il guardaroba di entrambi.
E il marito, sempre più stupito, vuole sapere come ha fatto.
"Un'altra vincita al Super Enalotto - risponde lei solo che questa volta ho fatto cinque più uno."
Dopo un altro po' di tempo, la donna compra una bella casa al mare. Il marito, al settimo cielo, questa volta non le chiede più niente.
La sera, mentre fanno l'amore, il marito guardandola nuda in mezzo alle gambe, esclama soprappensiero: "Che bella schedina che hai, tesoro...".

 

Un turista Italiano di passaggio ad Amburgo entra in un bordello. La tenutaria lo accoglie con molta gentilezza e gli sussurra in un orecchio: "Ho una piccina che è alla prima esperienza, ma che ha un corpo da far dannare un santo! Le interessa?". Dato il cenno affermativo dell'italiano, l'opulenta signora conduce il cliente in una stanza in cui l'attende passivamente una giovane e splendida ragazza di appena ventanni. Passano tre minuti , poi la porta della stanza si apre mentre la ragazza si mette ad urlare: "Noo! Ma per chi mi prendi! Non si fa cosi, eh?". La tenutaria sale subito di sopra e si profonde in mille scuse: "È ancora molto timida, sa? È agli inizi! Non se la prenda! lasci che le presenti una delle nostre ragazze che ha tutto per soddisfarla; e anche esperienza! Greta?". Tre minuti dopo il turista viene nuovamente buttato fuori dalla prostituta, che è su tutte le furie. "Sono quindici anni che faccio questo mestiere del cazzo!" urla. "E nessuno ha mai osato chiedermi una cosa simile!". Incuriosita, la tenutaria decide di occuparsi di quel cliente così strano. Lo trascina nella sua stanza ma, dopo un minuto appena, lo butta fuori urlando: "Depravato! Certo che bisogna averne di faccia tosta! Via, vattene via di qui!". Un vecchio frequentatore che sta bevendo un bicchierino al bar si avvicina alla tenutaria e le chiede: "Ma insomma, che co'è che voleva quel tipo?". "Quello lì?" risponde la donna. "Voleva pagare in lire italiane!"

 

Un uomo in viaggio d'affari si reca in uno dei piu' lussuosi alberghi della citta'. La sera, al bar, attacca discorso con una splendida ragazza e, in breve, decide di portarsela a letto. Prima di salire in camera fa registrare la ragazza come sua moglie. Il giorno dopo, dovendo ripartire, chiede il conto e, con enorme sorpresa, vede che ammonta ad oltre 10 milioni. "Guardi che ci deve essere un errore - dice al portiere - Io sono stato qui soltanto una notte!". "Lei si'. - risponde il portiere - Ma la sua signora viene qui da un mese!"

 

Pasquale è un classico ragazzotto di campagna tutto lavoro nei campi. Per il suo 18esimo compleanno dato che non è mai andato a donne i genitori decidono di mandarlo dalla puttana del paese. Lo vestono di tutto punto, gli danno 50 euro in mano e gli dicono: "Va dalla Guendalina giù in paese e dille di farti le cose che lei sa". Tutto contento parte per il paese ma sulla strada passa davanti alla casa della nonna che lo chiama e gli chiede come mai sia vestito così bene. Lui spiega che deve andare dalla Guendalina. Allora la nonna gli dice: "Guarda per 30 euro le cose che ti fa la Guendalina te le faccio io!". Lui accetta. Qualche ora dopo Pasquale torna a casa e il padre curioso gli chiede: "Allora, Pasquale, come è andata?". "Benissimo" risponde lui "Mentre andavo al paese mi ha fermato la nonna, le ho spiegato cosa stavo andando a fare e...". "E che cosa?". "Mi ha fato le stesse cose che avrebbe fatto la Guendalina". "Come? Cosa? Vuoi dire che ti sei scopato mai madre?". "Mbè, allora, tu da 18 anni scopi la mia e non ti ho mai detto niente!"

 

Una coppia versa in tremende condizioni economiche. Disperata la bella moglie decide di percorrere la via della prostituzione all'insaputa del marito gelosissimo. Dopo il primo mese di attivita', paga i venti milioni di debito con la banca e il marito, stupito, le chiede: "Ma, Deborah, mi vuoi dire come hai fatto?". "Gigi, ho fatto tredici al totocalcio!". Passa un altro mese e Deborah acquista un'auto bellissima. "Ma, insomma, si può sapere come hai fatto?" ripete il marito. "Questa volta ho fatto un tredici più ricco!". Dopo il terzo mese Deborah acquista una strepitosa villa al mare. Ormai fuori di se' dalla felicita', il marito evita ogni domanda e invita la moglie a festeggiare la nuova dimora con una bellissima notte d'amore in una bella localita' turistica. Appena in albergo il marito la spoglia completamente ed esclama: "Oh, Deborah, che bella schedina che hai!!".

 

Una bella ragazza di campagna si reca a Milano per fare carriera come modella. Subito comincia a cercare delle belle feste per acchiappar qualche pesce grosso. Il secondo giorno va in un maxi party di fotografi, produttori e stilisti di moda. Dopo un drink chiede a una sua amica: "Chi e' l'uomo piu' potente e ricco in questa festa?". La donna le indica un grasso signore sui 50 anni, con il sigaro cubano e occhiali neri. La ragazza si avvicina a lui, lo prende per la mano e lo porta in un angolo buio. Gli mette giu' i pantaloni e gli dice: "Adesso te lo succhiero' finche' avrai le vertigini". E lui, un po' perplesso: "Aspetta un po'... ma tu cosa mi dai in cambio?!!".

 

Un giorno tre prostitute si ritrovano e discutono gli affari della sera precedente. La prima dice: "A me ieri è andata bene...dopo le mie prestazioni, il cliente mi ha lasciato una rosata di fogli da 50? nel reggiseno!". La seconda dice: "A me è andata meglio...io dopo aver fatto tutto, il cliente mi ha lasciato un mazzetto di fogli da 100? nelle mutande!". E la Terza: "Zitte bimbe...io ci sò rimasta...dopo la prestazione, il cliente mi fatto mettere a pecorina, poi mi ha detto "Stringi le chiappe!" e io stringevo, poi me le fatte stringere ancora di più...E mentre ero lì a chiappe strinte, ho sentito "Zzzzippp" Mi sono girata e gli ho chiesto cosa aveva fatto. Lui ha risposto: "Ho pagato col Bancomat!"

 

Il classico bellimbusto americano incontra una stupenda fanciulla, di chiare origini italiane, ed è il classico colpo di fulmine. Il macho decide che quella deve essere la donna della sua vita e nessun'altra al mondo. Infatti dopo qualche convenevole, va subito al sodo e chiede di sposarlo. Lei rimane, sul momento, scossa: "Ma... ma... non sappiamo nulla uno dell'altro...". "Questo è vero... però... vedi... cara... impareremo a conoscerci strada facendo". Ella ci pensa su qualche secondo e decide che se pò fà! I due convolano e se ne vanno in luna di miele in un paradiso tropicale. Un mattino si stanno crogiolando al sole caraibico sul bordo di una piscina da favola, quando improvvisamente lo yankee si alza dal suo asciugamano, con quattro balzi si avvicina al bordo della vasca, spicca un salto incredibile, si avvita come un fusillo nell'aria e ripiomba nell'azzurrissima acqua senza alzare un solo spruzzo d'acqua, lasciando tutti con la bocca spalancata. Emerge dall'acqua, con molta eleganza risale la scaletta e si ridistende sul suo asciugamano come se nulla fosse accaduto. Dopo essersi ripresa dalla stupore, la neo mogliettina: "Ma tesoro, è stato... è stato... fantastico!". Lui alzando appena un sopracciglio: "Vedi, cara, sono stato Campione Olimpico del Salto Dalla Piattaforma per 4 edizioni di seguito.... come vedi... e come ti avevo detto... stiamo imparando a conoscerci... piano piano... così in modo naturale.... nell'instaurare la nostra relazione... senza forzature...". Ed ella pensò, però, cià ragione... e mentre pensava ciò, si alzò e spiccando anche lei un discreto volo, si tuffò nella limpida acqua della piscina, cominciando a nuotare con bracciate vigorose lungo tutta la vasca. Arrivata in fondo, dietro-front e via un'altra vasca e un'altra, un'altra... cazzo non si fermava più. Dopo innumerevoli vasche lei riguadagnò il bordo e si issò e non senza un filo di respiro affannoso si riaccoccolò di fianco al suo maritino. Anche lui rimane colpito dalla performance della mogliettina ed esclama: "Aha.... ma... anche tu... allora... bellissimo stile, bracciate poderose, tempo da primato!! Anche tu atleta olimpica ?". "No vedi io facevo la troia, a Venezia e pensa la sfiga dovevo gestire due bordelli, uno da un lato del canale e uno dall'altro...".

 

Pierino chiede al padre: "Papa', che cosa vuol dire contemporaneamente ?". "Vedi Pierino, io non ho studiato, ma comunque provero' con parole mie a spiegarti il significato di questa parola; dunque, vediamo .... quanti anni hai tu, Pierino ?". "Ne ho nove, Papa' !". "Bene, allora devi sapere che 10 anni fa io sono partito per la Germania per andare a lavorare in fabbrica e ci sono rimasto tre anni". "Ma Papa'!, allora sei cornuto!". "Si', e contemporaneamente tu sei un figlio di puttana".

 

Tre amici escono per una cena e, mezzi ubriachi, decidono di andare in un bordello. Qui bevono ancora finche' uno dei tre e' cosi' ubriaco che si addormenta e i due amici decidono di fare del sesso. Vanno dal padrone del bordello e gli chiedono tre donne. Il padrone dice loro che ne ha solo due libere e quindi decidono di dare all' amico ubriaco una bambola gonfiabile. Dopo vari giorni si rivedono e uno dice: "La mia era una tigre, mi ha graffiato tutto". Il secondo dice: "La mia era una pantera... ho chiavato tutta notte". Il terzo dopo una breve riflessione dice: "La mia era una strega". I due amici si guardano e pensano: "Ma che cazzate dice questo... era cosi' ubriaco che gli abbiamo dato una bambola gonfiabile". Allora chiedono spiegazioni e il terzo dice: "Siamo entrati in camera e come prima cosa gli ho infilato due dita nel culo... e lei e' volata fuori dalla finestra..."

 

Un ragazzo si presenta da una puttana chiedendo quanto vuole e lei: "Sono 250 euro". "Peccato, sei molto bella, ma ho solo 150 euro". "Eh no! O 250 euro o niente". Il ragazzo allora fa una proposta: "Senti, io ho solo 150 euro, ma ti posso dare anche il cellulare, se per te va bene". La donna ci pensa su e poi decide di si', pensando che in fondo un secondo cellulare le puo' far comodo. Finita la prestazione il tizio paga i 150 euro e se ne sta per andare quando la puttane gli chiede: "E non mi dai il cellulare?". E il ragazzo: "O si', e' vero... 337-5676432".

 

Un bambino di circa 12 anni sta camminando per la strada con una carriola piena di monete, trascinandosi dietro una rana schiacciata attaccata ad uno spago. Il bambino si ferma davanti ad una casa d'appuntamenti e suona. La maitresse gli chiede cosa vuole, e lui risponde, indicando la carriola piena di soldi, che vuole 'farsi un giro' e che chiaramente ha il denaro per pagare. La donna coglie l'occasione per divertirsi un po', cosi' lo invita ad entrare ed a scegliere la ragazza che piu' gli piace; il bambino pero' vuole sapere se qualcuna di quelle ragazze ha delle malattie veneree. La maitresse ovviamente risponde di no, ma il bambino le dice che secondo alcune voci, c'e' una certa Mabel che ha mandato molti uomini all'ospedale con chissa' quale terribile malattia. Allora la donna, perplessa, gli indica la stanza in cui si trova questa Mabel, e lui va, trascinandosi dietro la rana schiacciata. Dieci minuti dopo, il bambino esce dalla stanza, scende dalle scale e si avvia verso l'uscita, ma la maitresse lo ferma chiedendogli come mai avesse voluto l'unica ragazza con delle malattie. Lui le fa: "Ecco, se proprio lo vuole sapere, stasera i miei genitori andranno a cena fuori, lasciandomi a casa con la baby-sitter. Quando loro usciranno, io faro' l'amore con la mia baby-sitter e le attacchero' la malattia che ho appena preso; quando i miei torneranno, papa' accompagnera' la baby-sitter a casa e se la trombera' e prendera' la malattia che io le ho attaccato; quando papa' tornera' a casa, fara' l'amore con mia madre e la attacchera' a lei; domattina, quando mio padre andra' a lavorare, il lattaio verra' a consegnare il latte e si tromera' mia madre e prendera' la malattia e LUI E' QUEL FIGLIO DI PUTTANA CHE HA INVESTITO LA MIA RANA!!!"

 

Un signore viene abbordato da una signora, che seppure bella ed elegante, si manifesta subito come puttana. Visto il fascino della signora il tizio accetta la proposta della signora di salire in casa sua. Giunti in casa l'uomo non solo nota un appartamento arredato con molto gusto, ma e' attratto da una vasta e preziosa biblioteca piena di libri e quindi non puo' fare a meno di chiederle: "Ma ci sono libri di Kant, Proust, Shakespeare... ma li avete letti tutti?". E la donna, sorseggiando un bicchiere di prezioso vino 'Porto': "Certo, quando ero piu' giovane e preparavo la tesi di laurea in Filosofia". Poi si alza e va a sedersi davanti ad un antico pianoforte; poggia il bicchiere e suona alcuni brani di Chopin. Finita l'esecuzione davvero stupenda (la donna confessa di essere diplomata al conservatorio) i due passano in camera da letto, anch'essa arredata con molto gusto. Sul comodino l'uomo nota un trattato di astronomia e la donna confessa: "Si', l'astronomia e' il mio hobby fin da ragazza e la sera prima di addormentarmi leggo qualcosa di fisica astronomica, mi attira molto la teoria dei quanti...". Dopo aver consumato il rapporto sessuale il tizio, mentre paga la puttana, non puo' fare a meno di chiederle: "Mi scusi, ma lei e' bella, elegante, raffinata, colta, intelligente... ma come ha fatto a diventare puttana?". E la donna: "Beh, quello e' stato un colpo di fortuna!"

 

Marito e moglie stanno discutendo di come fare per continuare a mandare il figlio all'universita' visto che ormai le finanze scarseggiano. Dice il marito: "Senti cara, ormai non ce la facciamo piu' con i soldi. Io lavoro non ne trovo, ci sarebbe, se sei disposta, una possibilita', sai, per nostro figlio, pensa, tra un anno sara' medico; dovresti fare la puttana!". La moglie prima protesta, ma poi, ripensandoci, per il bene del figlio, accetta. Il marito la porta in macchina sui viali, la lascia li' e resta d'accordo di tornare a prenderla alle 2 del mattino. Alle due puntuale il marito arriva e trova la moglie in preda ad un'eccitazione incontenibile: "Caro, e' andato tutto bene, guarda, in una sola sera 505.000 lire!". Il marito: "Oddio amore mio, ma e' magnifico, e soprattutto vedo che l'esperienza non ti ha traumatizzata, sono proprio contento ... ma scusa, 505.000 lire hai detto, ma chi e' che ti ha dato 5.000 lire?". E la donna: "Come chi ? Tutti !".

 

Giacomo non ha mai scopato. Si rivolge ad un amico esperto per avere un consiglio sul da farsi. L'amico gli dice: "Prendi un mazzo di chiavi, te lo metti in tasca, vai a farti due passi sui viali la notte sul tardi, quando incontri una mignotta che ti piace le fai sentire il rumore delle chiavi in tasca e vedrai che tutto procedera' per il meglio...". Giacomo non vede l'ora che cali la notte. Quando fa buio si rende conto di non avere un mazzo di chiavi, percio' raccatta qualche monetina, pensando che tutto andra' per il meglio. Avvicinandosi alla battona che piu' lo attira inizia a scuotere le monetine nella tasca... Mignotta: "Chiavi ?!". Giacomo: "No, soldi spicci...".

 

Alcuni amici decidono di aiutare un loro amico che ha un 'problema': un cazzo cosi' lungo che nessuna donna e' riuscita a soddisfarlo. Allora gli amici riescono a radunare un bel numero di ragazze aventi una certa 'fama' e, per il suo compleanno, affittano una camera in un albergo, togliendo pero' tutte le lampade di modo che il giovane non si accorga del genere di ragazze. Il giovane assapora gia' la soddisfazione. Entra la prima ragazza: alta, formosa, ma dopo poco esce seguita dal giovane che dice: "Forse la prossima". Entra la seconda: fisico prorompente, ma dopo poco esce anche lei, seguita da lui che sconsolato dice: "Forse la prossima!". Dopo vari tentativi il giovane e' disperato e gli amici decidono di desistere. Ma uno degli inservienti dell'hotel dice agli amici di avere la soluzione. Esce per un'ora e quando torna dice al giovane di rientrare nella camera. Cosi' fa. Rientra, ma nella camera non e' solo! Da fuori si sentono le urla del giovane: "Siii! Siii! Finalmente! Godi vacca!". E Lei: MHUUUUU.

 

Un bambino in auto col padre vede delle puttane che battono sul viale e gli chiede chi siano. Il padre (in imbarazzo): "Sono...sono delle venditrici ambulanti!". "Ah! E cosa vendono?". "Vendono...un po’ di felicita’". Il bambino riflette sulla cosa e, appena arriva a casa, apre il salvadanaio prelevando 50.000 con l'intenzione di andarsi a comprare un po' di felicita' da quelle signore. Si presenta da una delle puttane e le chiede: "Signora, mi darebbe 50.000 di felicita’?". La puttana resta allibita, ma visto il periodo di crisi, decide di non lasciarsi sfuggire 50.000 Lire. Cosi’ porta il bimbo a casa sua e gli prepara tre enormi fette di pane con la nutella. A sera il bimbo torna a casa e trova i genitori molto preoccupati. Il padre gli chiede: "Dove sei stato fino ad ora?". E il bimbo: "Sono stato da una delle signore di stamani a comprare un po' di felicita’!". Il padre sbianca e gli chiede: "E...allora co-come e’ andata??" Il bimbo: "Beh! Le prime due ce l'ho fatta; la terza pero’ l'ho solo leccata".

 

Un signore anziano siede ad un tavolo di un bar quando vede in un tavolo vicino una signora (anche lei anziana) che gli ricorda qualcuna che conosce. Si alza e chiede alla signora dove puo’ averla vista. Questa non ha problemi a confessargli di essere una tenutaria di una casa di appuntamenti fin da prima della guerra. Lui: "Ma mi dica, ce l'ha ancora la casa di appuntamenti?". E lei: "Certo, ma non e' piu' come una volta. Mi ricordo quando veniva Benito. Sceglieva una ragazza, la portava in camera e poi se ne andava. E il giorno dopo arrivavano cioccolatini per tutte". Lui: "Ma veramente?". Lei: "Oh, si’. E pensi che veniva anche Nenni. Veniva, sceglieva una ragazza, saliva in camera e poi se ne andava. Un vero signore". Lui: "E il giorno dopo cioccolatini per tutte, immagino ..." Lei: "No, fantastici fiori! Che uomo. E pensi che la settimana scorsa e' venuto Bertinotti ...". Lui: "E il giorno dopo, fiori per tutte?!". Lei: "No, no, lui era solo venuto a trovare la madre!"

 

ag00087_.gif (341 byte)                                                           ag00088_.gif (337 byte)

linazzur.GIF (897 byte)

INDICE BARZELLETTE SUL SESSO

linazzur.GIF (897 byte)

  smallbot2.gif (582 byte)  Sommario   smallbot2.gif (582 byte)  Home Page   smallbot2.gif (582 byte)   In English

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

     Copyleft © 1997 - 2020  by  WWW.DAIMON.ORG  and  CARL WILLIAM BROWN

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

colorfrec1.gif (483 byte) DaimonClub colorfrec1.gif (483 byte) DaimonPeople colorfrec1.gif (483 byte) DaimonArts colorfrec1.gif (483 byte) DaimonNews colorfrec1.gif (483 byte) DaimonMagik
colorfrec1.gif (483 byte) DaimonGuide colorfrec1.gif (483 byte) DaimonLibrary colorfrec1.gif (483 byte) C.W. Brown colorfrec1.gif (483 byte) Links Exchange colorfrec1.gif (483 byte) DaimonHumor

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Daimbanlink.jpg (8751 byte)