BARZELLETTE SU DIO & CO.

Sponsored Links and Publicity


 

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Sponsored Links and Publicity

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

SO00850A.gif (1566 byte)

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Ricerca personalizzata

linazzur.GIF (897 byte)

Indice Barzellette        Indice Aforismi        Indice Generale        Home Page

linazzur.GIF (897 byte)

Sponsored Links and Publicity

linazzur.GIF (897 byte)

Siamo in Paradiso dove Dio incontra San Germano e gli chiede: "Tu, piccolo essere, vai in cucina e preparami una buona minestra". San Germano sale le scale e va in cucina. Prepara la minestra, scende le scale, ma sull'ultimo gradino inciampa e urla: "Porco Dio!!!". Dio lo sente e lo sgrida: "Non si dice 'porco Dio', ma 'porco Giuda' che è il traditore". San Germano chiede scusa e si ritira nella sua cella. Il giorno dopo Dio richiede a San Germano di preparargli la minestra. San Germano sale le scale, prepara la minestra, scende le scale e inciampa nuovamente nello stesso gradino urlando nuovamente: "Porco Dio!!!". Dio lo sente e gli dice per l'ennesima volta: "Non si dice 'porco Dio', ma 'porco Giuda' che è il traditore". San Germano chiede scusa e si ritira nella sua cella. La scena si ripete per tutta la settimana, finche' un giorno Dio richiede a San Germano di preparare la solita minestra. San Germano sale le scale, la prepara, scende le scale e inciampa per l'ennesima volta: "Porco Giuda!!!". Dio allora si incazza ancora una volta e gli urla: "Porco Dio, San Germano, e' una settimana che non mangio!!!". (Albey)

Dio guardando attraverso le nuvole scorge nel parco di una citta' due statue (un atleta e una giovane ninfa). Intenerito da tale visione dice loro: "Mie dolci creature; vi concedo un'ora di liberta' nella quale potrete apprezzare la vita umana con le sue gioie e i suoi dolori, ma, badate bene, entro un’ora dovrete ritornare statue". Le statue, ben liete di questa occasione, si appartano dietro ad un cespuglio. Dopo mezz'ora Dio riapre le nubi e da' uno sguardo di sotto, ma vede solo un cespuglio che freme e strani mugolii provenienti da questo, al che richiude le nubi e decide di aspettare. Poco dopo si ripete la stessa scena e Dio richiama i due giovani ricordando il loro impegno di non oltrepassare l'ora, ma per tutta risposta sente dire: "Un attimo! Non abbiamo ancora finito!". Al 55' minuto spazientito, Dio, dopo aver scostato le nubi, si avvicina al cespuglio e senza farsi sentire scosta il fogliame e rimane sbigottito: l'uomo e' chino senza calzoni, mentre l'altra stringe tra le mani un piccione proprio sotto il sedere dell'uomo e nel far questo dice: "Dai, dai, spicciati a cagargli in testa che mancano 5 minuti e voglio anch'io fargli un'ultima cacatina in testa prima di ritornare statua!".


Perché Dio non ha mai ottenuto una cattedra all'università?
Perché ha solo una pubblicazione.
Ed è in ebraico.
E non ha nessuna bibliografia.
E non è mai apparsa su nessuna rivista specializzata.
E qualcuno dubita persino che l'abbia scritta lui.
Può anche darsi che abbia creato il mondo, ma cosa ha fatto fin da allora?
La comunità scientifica si è data molto da fare per riprodurre i suoi risultati.
Non fa mai lezione, agli studenti dice solo di leggere il libro.
Ha espulso i suoi primi due allievi perché desideravano la conoscenza.
La maggior parte degli studenti non supera il suo esame, sebbene contenga solo dieci requisiti.
Le sue ore di ricevimento sono rare, e di solito hanno luogo sul picco di una montagna.


 L'Agenesi. E il primo giorno Dio creò la luce: accese l'abat-jour sul comodino cosmico e disse: Cazzo, sono già le trecentoquarantadue e un quarto. Sono in ritardo, con tutto quello che ho da fare 'sta settimana. Dai, che dopo vado in pensione... a proposito, devo ricordarmi di ristrutturare l'INPS, che è già un po' vecchiotta. E il secondo giorno Dio creò il cielo e le nuvole: si guardò intorno imbarazzato, si mise una mano dietro il sedere e disse Ops... pardon. Il terzo giorno Dio volle creare la terra: andò all' ipermegastore galattico di Orione, dove vendevano cose che noi umani non possiamo neppure immaginare, comprò trecento miliardi di sacchi di terriccio universale in offerta, marca Ecce Humus, e lo versò sugli oceani. Con l'ultimo sacchetto creò la penisola italiana e disse: cazzo, mi hanno fregato: qui c'è troppo fertilizzante organico. Il quarto giorno avvenne il primo black out, si spense l'abat-jour, incespicò sulla sua lunga barba bianca, sbattè l'alluce sull'Everest e così creò le stelle e le bestemmie. "Devo ricordarmi di inventare il rasoio della Braun" si disse. Il quinto giorno Dio creò gli animali, perché aveva notato che le bestemmie create il giorno prima erano fortemente incomplete. Il sesto giorno Dio si sentì solo, così prese una palla di pelle di fango e creò l'uomo a sua immagine e somiglianza. Miii che brutto, esclamò Adamo. Ma subito anche l'uomo scoprì la solitudine, e così mentre Dio e Adamo sconsolati si stavano scolando du' birre galattiche al pub del Dinosauro Verde, Dio decise di creare una compagna per Adamo, e gli chiese come la volesse. Adamo gli disse: come vuoi, basta che sia gnocca e porca. E Dio creò la donna e disse: porca Eva che gnocca. Ma dopo che l'ebbe creata, Adamo non potè più andare al pub, perché doveva tagliare l'erba del giardino dell'Eden, portare il triceratopo a fare la pipì e portare la suocera dal macellaio. Sì, lo so che la suocera non era ancora stata creata, ma comunque già rompeva i coglioni. Così Dio si trovò di nuovo solo al pub, consolandosi almeno al pensiero di avere inventato la bella birrazza da un litro. La notte del sesto giorno, con indosso una mezza sbronza galattica e ancora insoddisfatto, ebbe finalmente l'idea che lo avrebbe reso felice: prese un culo, lo plasmò e creò Cecchi Paone. E il settimo giorno, finalmente soddisfatti e felici, entrambi riposarono assieme. (Mauroemme)


Una ragazza è in ospedale per un banale intervento, ma mentre è in sala operatoria vive una strana esperienza... vede Dio che le tende la mano: "E' arrivata la mia ora?" chiede lei. "No di certo! - risponde Dio - Ti rimangono 43 anni, 22 giorni e 5 ore di vita". Dopo l'intervento la ragazza decide di rimanere in ospedale e si fa fare: liposuzione su addome e cosce, lifting, seno nuovo, collagene nel labbro superiore, protesi per rialzare i glutei, in più si fa segare due costole per avere la vita piu' sottile. Esce finalmente dall'ospedale, inguainata in un meraviglioso abitino Tom Ford per Gucci (oramai vintage!) e tacchi 12 cm... assolutamente splendida e pronta per una nuova vita ancora molto lunga. Attraversa la strada e... viene messa sotto da un tir. Si ritrova davanti a Dio: "Scusa, ma non mi avevi detto che avevo ancora oltre 40 anni di vita?". "Cazzo, non ti avevo riconosciuta!". (tinmartin)


Pierino e suo fratello piu' grande sono il terrore del quartiere: ne combinano ogni giorno di tutti i colori. La madre non ne puo' piu' finche' un giorno viene a sapere che e' arrivato nella parrocchia un nuovo prete con una buona fama di educatore. La madre si confida con lui e il prete le dice di portargli Pierino per primo e da solo. Il giorno dopo Pierino va dal prete e lo trova dietro una grande scrivania; lo fa sedere davanti a lui, lo fissa a lungo negli occhi e alla fine puntandogli un dito verso il viso gli chiede con tono autoritario: "Dov'e' Dio?". Pierino si guarda attorno, ma non dice niente. Il prete gli punta ancora il dito contro e grida piu' forte: "Dov'e' Dio?". Stessa scena di prima, ma Pierino non dice nulla. Allora il prete si alza, sale sulla scrivania e con voce ancora piu' forte e puntando il dito sul naso di Pierino gli grida: "Dove' Dio?". Pierino questa volta e' preso dal panico e scappa a casa; sale in camera dal fratello e gli dice: "Stavolta siamo proprio nella merda!". Il fratello gli chiede perché e Pierino: "Dio e' scomparso e nel quartiere pensano che siamo stati noi a rapirlo!"


Il buon vecchio Zeus, incazzatosi cogli umani, sporse dalla nube e lanciò una serie di saette, urlando: "Esseri umani arroganti e presuntuosi, eccovi una dimostrazione della potenza del grande Zeus!". Pochi istanti dopo, venne raggiunto da 4 mila missili terra-aria e 12 mila missili nucleari intercontinentali, mentre 3 mila caccia bombardieri d'alta quota gli riversarono addosso tonnellate di missili aria aria a guida laser e teleguidati. Mezzo bruciacchiato, ai bordi della sua nuvoletta, Zeus si guardò intorno depresso e disse a Giunone: "Ho la sensazione che la mia autorità non sia più quella di una volta..." (Mauroemme)


Dio ed il Diavolo hanno deciso che e' arrivato il momento di fare la pace. Cosi' il diavolo dice: "perché non andiamo in vacanza assieme cosi' possiamo conoscerci meglio?". Dio replica: "Perfetto, bellissima idea. perché non andiamo all'inferno ? Mi dicono che fa sempre caldo, c'e' sempre qualche avvenimento speciale ed e' un posto perfetto per socializzare". Il Diavolo scuote la testa e dice: "Si', certo, pero' sono li' da un'eternita' e non ci voglio certo andare in vacanza. Facciamo che invece andiamo in paradiso, mi dicono che sia un posto rilassante e tranquillo, perfetto per chiacchierare". Stavolta e' Dio che scuote la testa e dice: "No, e' lo stesso per me. Ci sono da sempre e mi scoccerei terribilmente ad andarci in vacanza. Dove altro potremmo andare ?". Dopo un paio di minuti di riflessione il Diavolo dice: "Ho la soluzione, andiamo in vacanza sulla Terra !". Dio strilla: "Eh no, l'ultima volta che sono stato sulla Terra ho messo incinta una tipa e da allora non hanno smesso di parlarne...".


L'esistenza di Dio: Il cervello non e' lo strumento adatto per dimostrare l'esistenza di Dio. E' come voler sentire il sapore del sale col naso. Non c'e' riuscito Lui stesso mandando Suo figlio in terra, figurati noi che non siamo neanche parenti alla lontana! Insomma, l'argomento ontologico e' crollato, gli scolastici e i mistici hanno fallito. La Teoria del Motore Immoto e' una scemenza. Non resta di nuovo che il mi' babbo. Avro' avuto quattro anni e tornavo dai campi, di notte. Gli chiesi: "Babbo, ma chi l'ha fatto il mondo?" "Dio". "E Dio chi l'ha fatto?". "Il su' babbo e la su' mamma". "Gia'," pensai "che scemo". Andai a letto contento, ma convinto d'aver dato l'impressione al mi' babbo di non essere una personcina intelligente. Avrei potuto arrivarci da solo. (da "E l'alluce fu") (Roberto Benigni)


Dio, Manitu', Budda... : Mi veniva in mente... Se quando uno muore va di la' e invece del nostro Dio ne trova un altro... Ci pensi che figura? Metti, che so, si trova Manitu', quello degli indiani. Che figura si fa? Uno va di la', vede uno con la penna, la pipa... "Buongiorno, cercavo Dio". "Augh". "No, dico Dio". "Augh". "Io ho letto "Tex", non so se puo' servire, la squaw, le verdi praterie, eh?, i sentieri di Manitu'...". "Allah, trovare Allah...". "A proposito, Allah, tu che sei di quelle parti del Medio Oriente, levami una curiosita': che c'e' in quella zona?". Budda!... Pensa a trovare Budda... Budda, grasso in quella maniera... C'e' gente che non l'ha mai visto, non sa neanche chi e'. Alla mi' mamma gliel'ho chiesto: "Tu sai che e' Budda?". Uno muore, va nell'aldila', trova Budda con quella pancia... dice: "Mah, tutto m'aspettavo fuori che quel bischero di Craxi pigliasse il potere anche di qua..." (Roberto Benigni)


Dopo il Giudizio Universale Dio incontra Carl Marx: " Ah, tu sei quello che mi ha dato tutte quelle preoccupazioni nel XX secolo. Visto che hai sempre detto che io non ci sono, sarai condannato a farmi da portinaio. E quando non vorro' essere disturbato sei autorizzato a dire Dio non c'e' ". (Benigni).


Un uomo molto religioso vive di stenti in un piccolo appartamento di periferia. Va in chiesa tutti i giorni, recita preghiere, vespri, rosari, ecc. Nello stesso palazzo abita un arrogante giovanotto, ricchissimo, che non lavora, abita in un grande appartamento lussuoso, belle donne, auto, feste e baldoria a tutte le ore, soldi a palate. Per un po` di giorni il signore religioso fa finta di niente e vede il suo vicino che rientra tardi, che fa la bella vita. Un giorno non ne puo` piu` e in una sua preghiera dice: "Dimmi un po`, Signore. Io ti sono sempre devoto, vengo in chiesa, prego sempre, ma vivo nei debiti, negli stenti e nella poverta`. Quello la` invece non va mai in Chiesa, bestemmia e pecca a piu` non posso, eppure e` sempre ricchissimo e vive negli agi. Perche`? Perche`? Rispondimi: perché?". Ad un certo punto si sente una voce dal cielo: "E' perché lui non mi rompe mai le palle!".


C'e' stata un'alluvione e Giovanni si trova sul tetto della sua casa con l'acqua alle caviglie. Arriva la moglie su un canotto: "Vieni che anneghi!" e Giovanni: "Io canto le lodi del Signore, egli mi salvera'!". Passa un po' di tempo e Giovanni ha ormai l'acqua alla vita. Arriva il parroco su un canotto: "Vieni che anneghi!" e Giovanni: "Io canto le lodi del Signore, egli mi salvera'!". Passa il tempo, continua a salire l'acqua, Giovanni ha l'acqua alla gola, arriva un carabiniere su un canotto: "Vieni che anneghi!" e Giovanni: "Io canto le lodi del Signore, egli mi salvera'!". Ormai Giovanni ha l'acqua che gli entra in bocca, sta annegando e urla: "Signore salvami!". Una voce possente fende le nubi: "Ma insomma che vuoi? Ti ho gia' mandato tre canotti!".


Se risulta che Dio esiste, io non penso che sia cattivo. Ma il peggio che si puo' dire di lui e' che fondamentalmente ha avuto poco successo. (If it turns out that there is a God, I don't think that he's evil. But the worst that you can say about him is that basically he's an underachiever). (Woody Allen)


Di Dio si sa poco. Quello che e' certo e' che fuma sigari Coiba che Fidel Castro gli regala ogni anno a Natale. Da alcune rare foto risulta essere un bell'uomo, tipo Leonardo DiCaprio ma con l'espressione piu' intelligente. D'altra parte, come lui stesso ha dichiarato: 'Mi sono fatto da solo. perché avrei dovuto farmi male?' (Giobbe Covatta)


Durante la pausa caffè Dio si trova tranquillo nel suo ufficio e decide di dare un'occhiata al mondo col monitor a circuito chiuso. Sul primo canale vede un omino che in un campo cotto dal sole cocente, con un piccone sta dissodando il terreno sudando come una fontana e facendosi un mazzo tanto. Dio preoccupato chiama San Pietro gli indica il monitor e gli chiede con aria stupita: "Che è questo? perché quell'uomo fa così?". San Pietro risponde:" Signore, sei stato tu a suo tempo a dire 'uomo, lavorerai col sudore della tua fronte!'". "Ma io stavo scherzando! Ero arrabbiato per la macedonia senza mela, ero fuori di me ma non pensavo certo ad una cosa del genere... io scherzavo!". "A quanto pare non l' hanno capito, Signore" dice San Pietro. Allora Dio: "Proviamo su un altro canale...". Cambia canale e vede una donna che sta partorendo tra urla di dolore, grida e lacrime. "E questo che è????" esclama Dio spaventato "perché quella donna sta soffrendo a quella maniera???". San Pietro risponde: "Signore, sei ancora stato tu a suo tempo a dire 'donna, tu partorirai con dolore!' ". "Ma come si fa a non capire che era uno scherzo? D'accordo ero arrabbiato ma non immaginavo certo che mi avrebbero preso alla lettera... e sono andati pure oltre... quanto sangue...! Io stavo scherzando!!! Controlliamo un altro canale per vedere se hanno frainteso qualcos'altro...". Cambia canale ancora, ma stavolta niente sangue nè sudore, niente pianti nè fatica... solo una grossa tavolata imbandita di cibo e i commensali sono vescovi, cardinali e alti prelati della Santa sede, tutti grassi, sghignazzanti, pieni di anelli e catene d'oro, vestiti di seta che allegramente sbevazzano alla faccia 'de chi je vò male'. Al che Dio guarda San Pietro negli occhi dicendo " E questi? Si può sapere perché questi fanno così?". San Pietro guarda Dio, tira un sospiro e dice "Questi hanno capito che stavi scherzando...".


Dal punto di vista caratteriale Dio e' un po' instabile e irascibile, ma va capito: Marzullo ha una trasmissione tutta sua da vari anni, Emilio Fede e' direttore di un telegiornale, e lui non e' mai apparso neanche in una trasmissione di Maria De Filippi. (Giobbe Covatta)


Quando Dio ebbe creato la Svizzera, chiese allo svizzero: "Che grazia vuoi?". Lo svizzero rispose senza alcuna esitazione: "Voglio del latte". E cosi` fu. Dopo molti giorni, Dio passo` ancora per lo stesso posto. Domando` allo Svizzero: "E' almeno buono il latte?". "Il migliore del mondo" rispose lo svizzero. "Assaggiatene un po`". Dio gusto` il latte. "Hai ragione: e` veramente eccellente. Ora dimmi: vuoi qualche altra cosa?". "Si' " rispose lo svizzero, dopo un attimo di riflessione, sorridendo: "Voglio quattro franchi per il latte che avete bevuto".


Dio a San Pietro: "Pietro, ho escogitato un nuovo sistema di assegnazione delle anime. Dovrebbe semplificarti molto il lavoro. Ti lascio una Bibbia e un fascio di biglietti da cento euro. Se l'anima che arriva sceglie la Bibbia, la mandi in Paradiso, se sceglie i soldi la mandi all'inferno". Pochi giorni dopo, Dio ritorna e chiede a Pietro: "Allora, Pietro, come va col nuovo sistema di assegnazione delle anime?". "Mah, capo, all'inizio bene. Arrivavano le anime, ed effettivamente non avevo problemi a dirigerle. Ma una settimana fa è arrivato un tale che ha preso la Bibbia, ha cominciato a leggerla mettendo i biglietti da cento euro fra le pagine". Dio scuote il capo: "Cazzo, ci è capitato un altro dell'Opus Dei". (Mauroemme)


Scherza con i fanti ma lascia a stare i santi.... Vero!!! Me l'ha detto anche Allah quando l'altra sera è venuto a casa mia per una grigliata di rostinciana e salsicce. Buone anche le bistecche di tatanka che ha portato Manitù. Gesù ha superato se stesso, è riuscito a trasformare in vino persino il Tavernello. Kalì invece ha "dato una mano" per lavare i piatti: in tre minuti la cucina splendeva! Quel tirchio del Dio di Abramo, invece s'é presentato con un po' di pane azzimo e con la scusa che era sabato non ha fatto un cazzo tutto il tempo. La prossima volta invitiamo anche Nettuno, per una grigliata di pesce... e se tutto va bene viene Venere per lo strip finale!!! (Brancaleone)

 

linazzur.GIF (897 byte)

linazzur.GIF (897 byte)

Indice Barzellette        Indice Aforismi        Indice Generale        Home Page

linazzur.GIF (897 byte)

daimonew.jpg (8097 byte)

linazzur.GIF (897 byte)

  smallbot2.gif (582 byte)  Sommario   smallbot2.gif (582 byte)  Home Page   smallbot2.gif (582 byte)   In English

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

dcshobanmov.gif (14871 byte)

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

     Copyleft © 1997 - 2020  by  WWW.DAIMON.ORG  and  CARL WILLIAM BROWN

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Daimonecobanner.gif (22169 byte)

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

colorfrec1.gif (483 byte) Daimon Club colorfrec1.gif (483 byte) Daimon People colorfrec1.gif (483 byte) Daimon Arts colorfrec1.gif (483 byte) Daimon News colorfrec1.gif (483 byte) Daimon Magik
colorfrec1.gif (483 byte) Daimon Guide colorfrec1.gif (483 byte) Daimon Library colorfrec1.gif (483 byte) C.W. Brown colorfrec1.gif (483 byte) Banners Exchange colorfrec1.gif (483 byte) Daimon Humor

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

trovalanima.jpg (8278 byte)

cwbaneng.gif (4182 byte)

Daimbanlink.jpg (8751 byte)

website tracking