BARZELLETTE SUL DIAVOLO

Sponsored Links and Publicity


 

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Sponsored Links and Publicity

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

SO00850A.gif (1566 byte)

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Ricerca personalizzata

linazzur.GIF (897 byte)

Indice Barzellette        Indice Aforismi        Indice Generale        Home Page

linazzur.GIF (897 byte)

Sponsored Links and Publicity

linazzur.GIF (897 byte)

Una splendida domenica mattina l'intera comunita' di una piccola cittadina texana è radunata in chiesa in attesa che la messa abbia inizio, quando all'improvviso spunta fuori il diavolo di fronte agli attoniti fedeli. Tutti escono correndo e gridando dalla chiesa, tranne un vecchio che resta seduto imperturbabile di fronte al principe delle tenebre. Satana, sorpreso e leggermente indispettito perché non e' riuscito a spaventare il vecchio, si avvicina e chiede: "Ma tu lo sai chi sono?". "Certo" risponde il vecchio. Il diavolo chiede: "Non hai paura di me?". E il vecchio: "Assolutamente no !". Il diavolo, palesemente incazzato, chiede: "Perché non hai paura di me, mortale?". Il vecchio allora risponde tranquillamente: "Perché da 25 anni sono sposato con tua sorella".

Un tizio muore e va all'Inferno. Qui il diavolo gli spiega che secondo nuove disposizioni un po' piu' democratiche la punizione cambia ogni mille anni ed e' possibile per i dannati scegliere la punizione. In base alla sua vita terrena al tizio sono state riservate tre possibili punizioni. Pertanto il diavolo lo conduce per i meandri dell'Inferno per esaminare le tre possibilita'. Nella prima stanza in cui viene condotto vede un dannato frustato a sangue. Ma al tizio la punizione non piace e chiede di vedere la seconda punizione. Viene condotto in un'altra stanza dove un tizio viene bruciato sul fuoco. Ma anche questa punizione non piace al tizio che chiede di vedere la terza possibilita'. Allora viene condotto in una stanza dove un tizio e' incatenato al muro e una donna bella e molto sexy gli sta facendo un pompino. Naturalmente il tizio accetta subito questa possibilita'. Il diavolo allora si avvicina alla donna dandole un colpetto sulle spalle e le dice: "Ok, ora ti puoi fermare... sei stata rilevata!"


Dio amministra l'elettromagnetismo con la teoria ondulatoria il lunedi', il mercoledi' e il venerdi', e il Diavolo l'amministra con la teoria quantistica il martedi', il giovedi' e il sabato. (Sir William Bragg) (God runs electromagnetics by wave theory on Monday, Wednesday, and Friday, and the Devil runs them by quantum theory on Tuesday, Thursday, and Saturday). (Sir William Bragg)


In Purgatorio si sta svolgendo una partita amichevole tra diavoli e angeli. L'allenatore per i diavoli e' LUCIFERO e per gli angeli GESU'. La partita va avanti con molta monotonia e con continui rimpalli. Ad un tratto, quasi allo scadere del secondo tempo, San Gennaro stoppa di petto e passa a San Filippo il quale, ricevendo la palla, si ringalluzzisce e inizia a dribblare tutti gli avversari, arrivando solo in area. Di fronte a lui il portiere, un diavolaccio di prima categoria, prova a fermarlo con tutti i mezzi piu' indecenti e piu' subdoli, ma San Filippo, ormai caricato dribbla anche quello, prende la mira, tira e... palo! "Oh Porcamado***!" esclama San Filippo. "San Filippo !" urla Gesu' e con il sangue agli occhi si avvicina a lui con fare minaccioso. "Scusami, Gesu', non volevo offendere tua madre, scusami, scusami..." implora San Filippo tutto impaurito per la bestemmi che gli e' uscita di bocca. E Gesu' tutto imbelvito: "Mia madre 'na sega! Come hai fatto a sbagliare quel gol ?"


Alberto Sordi è su un treno, sdraiato nella sua cuccetta. Fuma una sigaretta e guarda la propria immagine riflessa sul vetro del finestrino. Al suo viso si sovrappongono via via i visi di alcune giovani donne. SORDI: "Mi piaceva il rumore del treno che mi riportava nella mia vecchia città, nel mio ufficio, dai miei amici, da mia moglie. Se le guarderai, ti sorrideranno. Se le prenderai per mano ti seguiranno. Se le amerai, ti saranno grate. Ma non saranno mai tue, perché loro sono angioli e tu...il diavolo." (Alberto Sordi in "Il Diavolo", 1963)


Un avvocato e' seduto nel suo ufficio una notte quando gli compare il Diavolo che gli dice: "Ho una proposta per te. Tu potrai vincere tutte le tue future cause per il resto della tua vita. I tuoi clienti ti adoreranno, i tuoi colleghi ti stimeranno moltissimo e tu guadagnerai un mare di soldi. In cambio io ti chiedo la tua anima, quella di tua moglie, dei tuoi figli e di tutti i tuoi parenti". L'avvocato ci pensa un attimo e poi chiede: "E dov'e' l'imbroglio?".


Pasquale e' veramente disperato, infatti si trova sul bordo di un altissimo viadotto, pronto a gettarsi nel vuoto. Ad un tratto una voce: "Uomooo... qual e' il tuo nomeee?". "Mi chiamo Pasquale". "Pasqualeee ... cosa stai per fareee ?". "Sto per suicidarmi ... ma tu chi sei? Vai via! lasciami con il mio dolore". "Sono il diavolooo, e posso offrirti quello che vuoi se mi venderai la tua animaaaa ed il tuo culoooo". "Allora si', voglio essere finalmente ricco, voglio avere una nuova famiglia, il contemporaneo successo con le donne, e potermelo godere per almeno 20 anni... ". "Va beneee Pasqualeee, spogliatiii!". Pasquale si spoglia per meta' ed offre il suo culo al Diavolo. Dopo un po', tra gli strazianti lamenti di Pasquale la voce chiede: "Pasqualeeee, dimmiiii, quanti anni hai?". "Ahi, ahi! Ho 45 anni... ". "E tuuu, Pasqualeeee, a 45 anni credi ancora al diavolo?? ".


La moglie, stufa di veder arrivare il marito sbronzo tutte le notti, decide di fargli prendere un bello spavento per farlo smettere. Così una notte si veste da diavolo e lo aspetta in silenzio nell'oscurità. Quando l'uomo - sbronzo come sempre - entra in camera e accende l'abat-jour, si scaglia contro di lui gridando: "Grrr! Trema bastardo, sono venuto a prenderti!". L'uomo la guarda con estrema tranquillità e risponde: "Frega un cazzo... Sono vent'anni che vivo con tua sorella". (Mauroemme)


Il Demone malvagio ha rapito tutte le donne del villaggio e le ha condotte al Castello del Male, ma il Paladino lo ha inseguito fin nella Sala del Trono Nero ed è riuscito a bloccare ogni via di fuga. Preso in trappola, il Demone ha assunto quindi le sembianze di una donna, e non è assolutamente distinguibile da quelle vere. Come fa il Paladino ad individuare il Demone malvagio? [Bisogna farsi tutte le donne fino a che non trovi quella col... diavolo in corpo!]


Un giorno il Diavolo si sveglia tutto incazzato dicendosi "Basta, delle puttane non ce la faccio piu', tutte a me le devono mandare!!! Voglio una vergine". Allora scende sulla terra a cercarsi una vergine. Va di qua, va di la', ma vergini non ce ne stanno. Gira tutto il mondo ma niente. Arrivato in Sicilia, in un paesino in alta montagna chiede a una vecchia: "Signora, sa se ci sta qualche ragazza vergine in questo paese?". "Vedete questa casa bianca? La' dentro ci sta una vergine". Allora il diavolo si avvicina piano piano, prende la vergine e se la porta via. MORALE della storia? Ragazze fottete, se no andate al diavolo.


 Il Diavolo disse ad un automobilista: "Pensa a quante sono le vittime degli incidenti stradali: non sarebbe bello se tutte le auto fossero robuste e sicure come dei carri armati?". "Certo, puoi fare questo prodigio?". "Se tu vuoi, io posso rendere tutte le auto forti come dei carri armati, ma costeranno, peseranno, consumeranno, si parcheggeranno male di conseguenza, tutte quante, compresa la tua!". "Lascia perdere!". (Brazil)


Tornando a casa dopo la messa, Mariolino chiede a Marina: "Ma tu ci credi che davvero esiste il diavolo?". E Marina risponde: "Mah, probabilmente è la stessa cosa che con Babbo Natale". "Vuoi dire che non esiste?". "No. Voglio dire che alla fine scopriremo che il diavolo è tuo padre". (Bilbo Baggins)


Una volta il diavolo scommise con Dio: "Non ci credo mica che Tu sei dappertutto!" "Ah cosi' non ci credi, eh? Beh, fa un po' una corsa fino all'angolo e vedi se non sono anche lí!" Il diavolo fa una corsa indiavolata fino all'angolo e vede che Dio é anche lí. Mogio mogio, se ne va con la coda tra le gambe. Alla fine si vede un triangolino con l'occhio che dice ad un altro triangolino con l'occhio: "Beh, meno male che siamo in tre!"


Dio ed il Diavolo hanno deciso che e' arrivato il momento di fare la pace. Cosi' il diavolo dice: "perché non andiamo in vacanza assieme cosi' possiamo conoscerci meglio?". Dio replica: "Perfetto, bellissima idea. perché non andiamo all'inferno ? Mi dicono che fa sempre caldo, c'e' sempre qualche avvenimento speciale ed e' un posto perfetto per socializzare". Il Diavolo scuote la testa e dice: "Si', certo, pero' sono li' da un'eternita' e non ci voglio certo andare in vacanza. Facciamo che invece andiamo in paradiso, mi dicono che sia un posto rilassante e tranquillo, perfetto per chiacchierare". Stavolta e' Dio che scuote la testa e dice: "No, e' lo stesso per me. Ci sono da sempre e mi scoccerei terribilmente ad andarci in vacanza. Dove altro potremmo andare ?". Dopo un paio di minuti di riflessione il Diavolo dice: "Ho la soluzione, andiamo in vacanza sulla Terra !". Dio strilla: "Eh no, l'ultima volta che sono stato sulla Terra ho messo incinta una tipa e da allora non hanno smesso di parlarne...".


Satana: "Vorrei chiedere un unico favore" egli disse. Dio: "Dì pure". Satana: "Mi risulta che sta per essere creato l’uomo. Avrà bisogno di leggi". Dio: "Miserabile! Tu, destinato ad essere il suo avversario, tu, che dall’alba dell’eternità sei stato riempito d’odio per l’anima sua, tu chiedi il diritto di fargli le leggi?". Satana: "Chiedo perdono; ciò che domando è che gli sia permesso di farsele da solo". E così fu ordinato. (Ambrose Bierce)


Un uomo muore e va all'inferno. Qui c'e' Satana che gli fa una proposta: "Puoi scegliere se andare all'inferno tedesco o a quello Italiano; all'inferno tedesco starai tutto il giorno con una pala a spalare la merda". E l'uomo: "E a quello Italiano?". E Satana: "Starai tutto il giorno con una pala a spalare la merda". L'uomo: "Ma quello italiano e' uguale a quello tedesco!". Satana: "Beh, vedi, non e' proprio cosi'. In quello italiano un giorno manca la pala, un giorno manca la merda..."


Un uomo muore e finisce all'Inferno, dove incontra Lucifero che gli propone di scegliere una pena fra tre che gli propone. L'accompagna in un corridoio e gli apre una porta. L'uomo vede un mucchio di dannati nudi appesi a delle catene con del fuoco che li lambisce in continuazione. "No, no, questa pena non mi piace, troppo dolorosa". Allora Lucifero gli apre una seconda porta e vede tanti dannati incastrati fino alla testa nel ghiaccio con nugoli di vespe che li pungono in continuazione. "Urca! Anche questa non mi piace". Lucifero gli apre l'ultima porta e l'uomo vede tanti dannati immersi fino al petto in una cacca maleodorante; pero' molti leggono tranquillamente il giornale e altri bevono un caffe'. "Pero'! A parte la cacca questa e' la pena migliore, la scelgo!". Entra, prende un giornale e poi sorseggia un caffe'. Poco dopo entra un diavolo che grida: "Okay ragazzi, la ricreazione e' finita, tornate tutti sotto!"


Un tizio al rientro a casa apre la porta della camera da letto e vede la moglie messa alla pecorina sul letto e il diavolo dietro di lei che la sta scopando. "Oh, mio Dio, che cosa sta succedendo, e' proprio Satana che scopa mia moglie!!". La moglie lo implora: "Ti prego, aiutami, fai qualche cosa". Ma il Diavolo, imperturbabile, continua la sua cavalcata: "Op, op, op, op, op...". Il marito corre al telefono e chiama il prete: "Reverendo, la prego, mi aiuti: il diavolo in persona sta facendo l'amore con mia moglie. Corra subito, cerchi di fare qualche cosa". Il prete prende i suoi oggetti sacri e corre a casa dei coniugi. Entra nella camera da letto, ma il diavolo non si scompone: "Op, op, op, op, op..." e va avanti a scopare. Il prete inizia l'esorcismo: "Bada a te, essere immondo", ma il diavolo: "Op, op, op, op, op". "Ritorna da dove sei venuto" e il diavolo: "Op, op, op, op, op". "Abbandona questa casa e libera la donna", ma il diavolo "Op, op, op, op, op". "VADE RETRO SATANA" e il diavolo, cambiando buco: "Op, op, op, op, op..."


Un tizio muore e va all'inferno. Giunto al cospetto del diavolo dice: "Diavolo, ti propongo una scommessa: se vinco mi rimandi su per una decina d'anni". Il diavolo accetta e l'omino tira una scoreggia dicendo: "Rincorrila!". Il diavolo e' colto di sorpresa e il nostro amico ritorna sulla terra per dieci anni. Durante questo periodo il diavolo si allena, e 10 anni dopo, pronto nuovamente alla scommessa, si trovare il tizio che gli ripropone un'altra scommessa. Il diavolo accetta; l'omino scoreggia e grida: "Pitturala!!". E' proprio il caso di dire che il diavolo rimane di merda ed e' costretto a pagare di nuovo la scommessa. Passano altri 10 anni nei quali il diavolo si allena nel rincorrere e pitturare le scoregge. Dieci anni dopo il nostro amico si presenta al diavolo, sicuro di non essere piu' fregato, con una tavoletta di legno nella quale sono stati praticati tre fori. Si rinnova la scommessa: la posta in palio questa volta e' pero' l'ascesa al Paradiso. L'omino si mette la tavola sotto il sedere e tira una scoreggia, con il diavolo che aveva gia' in mano i pennelli. "Da che buco e' uscita ?". Il diavolo non crede alla semplicita' della domanda e, dopo aver annusato la tavoletta, sentenzia trionfalmente: "Da quello di destra !!". E l'omino: "No, coglione, dal mio buco del culo !!!".


Dante e Virgilio girano per l'Inferno. Arrivano al girone dei sodomiti dove si vedono i dannati che camminano sulla sabbia infuocata sotto una pioggia di fuoco. Mentre Dante sta passando arriva un diavolone che lo piglia per il colletto e lo sbatte sotto la pioggia di fuoco. "Ahi! -grida Dante uscendo di corsa - non vedi che sono Dante?". Ma il diavolone lo ripiglia e lo sbatte nella sabbia rovente. "Ahia! -urla Dante- diglielo tu Virgilio che io sono Dante!". Ma il diavolone imperturbabile: "Non importa, "dante" o "prendente" la pena e' la stessa!".


Un tizio appena morto va all'inferno, incontra Satana alla reception e gli chiede: "Mi scusi ma perché sono qui, credo di aver condotto una vita regolare... ". Nel frattempo mentre Satana controlla sfogliando il librone con tutti gli arrivi, il tizio chiede: "Come la si passa qui? ". "Bah, niente di eccezionale, dimmi da vivo eri un drogato?". "Beh si' qualcuna, ma niente abusi". E Satana: "Sappi che qui il lunedi' ci si spara dei gran cannoni da mane a sera". "Mica male!". Satana continua: "Dimmi un po', eri uno beone?". "Mah, sa com'e' il cicchetto, si'... mi piaceva bere". E Satana: "Al martedi' qua siamo ubriachi da mane a sera". "Mica male, chissa' che allegria!". Nel frattempo Satana continua a spulciare il librone degli arrivi. "Allora?". E Satana continua: "Dimmi un po' sulla terra eri un culattone? ". "No! No! Assolutamente!". Satana chiudendo il libro di scatto gli dice: "Non credo che ti piacera' il mercoledi'... ".

linazzur.GIF (897 byte)

linazzur.GIF (897 byte)

Indice Barzellette        Indice Aforismi        Indice Generale        Home Page

linazzur.GIF (897 byte)

daimonew.jpg (8097 byte)

linazzur.GIF (897 byte)

  smallbot2.gif (582 byte)  Sommario   smallbot2.gif (582 byte)  Home Page   smallbot2.gif (582 byte)   In English

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

dcshobanmov.gif (14871 byte)

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

     Copyleft © 1997 - 2020  by  WWW.DAIMON.ORG  and  CARL WILLIAM BROWN

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Daimonecobanner.gif (22169 byte)

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

colorfrec1.gif (483 byte) Daimon Club colorfrec1.gif (483 byte) Daimon People colorfrec1.gif (483 byte) Daimon Arts colorfrec1.gif (483 byte) Daimon News colorfrec1.gif (483 byte) Daimon Magik
colorfrec1.gif (483 byte) Daimon Guide colorfrec1.gif (483 byte) Daimon Library colorfrec1.gif (483 byte) C.W. Brown colorfrec1.gif (483 byte) Banners Exchange colorfrec1.gif (483 byte) Daimon Humor

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

trovalanima.jpg (8278 byte)

cwbaneng.gif (4182 byte)

Daimbanlink.jpg (8751 byte)

website tracking