AFORISMI SUi matti da manicomio

Sponsored Links and Publicity


 

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Sponsored Links and Publicity

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

TR00260A.gif (2515 byte)

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Ricerca personalizzata

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Indice Aforismi        Indice Barzellette        Indice Generale        Home Page

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Sponsored Links and Publicity

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Due pazzi si incontrano dopo tanti anni vicino ad una cassetta della posta: "Cosa fai qui?". "Ho appena spedito una lettera...". "A chi l'hai spedita?". "A me stesso!". "E cosa ti sei scritto?". "Non lo so, ancora non mi è arrivata...".

S'ammazzano per il petrolio, o la religione, o addirittura per una squadra di calcio, e poi dicono che il matto sono io, che mi limito a portare a spasso col guinzaglio uno spazzolino da denti invece del cane! (Bilbo Baggins)

Due matti (uno con una bottiglia in mano) vanno dal panettiere. Quando viene il loro turno, uno ordina: "Per favore, un litro di pane!". Il panettiere lo corregge prontamente: "Guardi che si dice 'un chilo di pane'!". Il primo: "Scusi, mi dia un chilo di pane!". Allora il secondo matto gli sussurra nell'orecchio: "Ma la bottiglia vuota non gliela restituisci?".

"Comandante, è da quando siamo decollati che continua a ridere. Cosa c'è che la diverte così tanto?". "Oh, niente, niente. Stavo solo pensando alla faccia del direttore, quando si saccorgerà che sono scappato dal manicomio". (Mauroemme)

"Oggi ho incontrato due matti per strada...". E l'altro: "Sa cosa hai dedotto che erano proprio matti?". "Beh, la donna si toglieva i vestiti e li gettava via e il marito li raccoglieva e glieli restituiva".

Conosco uno cosi' matto che nel suo calendario ci sono solo settimane con 6 giorni... gli mancano tutti i venerdì. (DrZap)

Ne sa più un matto in casa sua che un saggio in casa d'altri.

Quando uno squilibrato cinese va da un avvocato, si dice che e' matto da legale? (Marco)

Un uomo ama follemente un'elefantessa. Capendo che questo amore e' pero' anomalo decide di recarsi da uno psichiatra. Dopo mesi di costose cure finalmente lo psichiatra dichiara guarito il signore e gli comunica che non ha piu' bisogno di altre sedute psicanaliste. Il signore ringrazia il medico e prima di uscire dallo studio dice: "Le interesserebbe un anello di fidanzamento oversize?".

Un matto al caffe': "Avete del caffe' freddo? ". Il barista: "Certo, signore". "Allora, me ne scalda una tazzina? ".

"Dottore, mio marito crede di essere un cavallo da corsa, scalpita, nitrisce ...". "E' grave, ma dovrei riuscire a guarirlo, ma ci vorranno molti soldi". "Oh per i soldi non si preoccupi. Pensi che ieri ha vinto il Gran Premio d'Agnano".

Un matto dice ad un altro: "Mettiti gli occhiali e ascolta che buon odore!".

"E' scappato quel matto che credeva di essere un sapone". "E come e' scappato?". "Mi e' scivolato fra le mani!".

Al manicomio: "Mi scusi, sa dirmi dove si trova il prof. Von Schutz?". "Ma e' lei il prof. Schutz!". "Appunto, dove mi trovo?".

Bussano in piena notte al manicomio: "Aprite, fatemi entrare, sono diventato matto!". Il guardiano affacciandosi ad una finestra: "Non vedi che ora e'? Ma che sei matto?!".

Gara di corsa nel manicomio. Uno dei concorrenti: "Mi conviene arrivare primo o terzo". Un altro concorrente: "perché?". "L'arbitro ha un cronometro che spacca il secondo!".

Primo matto: "Hai visto che bel cane che ho?". Un amico del matto: "Ma non vedi che e' una capra, cretino!". "Ho detto che e' un cane!". "Ma non vedi che ha le corna!". "Ma saranno cazzi suoi, no!".

Due ergastolani del manicomio criminale con le gambe incatenate alla classica palla di ferro stanno pulendo il cortile del carcere quando si mette a nevicare: "Andiamo dentro, qui nevica! ". E l'altro: "Che ci frega! Abbiamo le catene!" .

Dallo psichiatra: "Dottore, dicono che ho manie di grandezza". "Si stenda e mi racconti tutto dal principio". "Dal principio creai il cielo e la terra..."

Un matto e' con la testa in giu', le mani sul pavimento e i piedi in aria. Un infermiere gli dice: "Bravo!". E lui: "Non e' difficile stare in equilibrio. Il difficile e' tenere la terra con le mani".

"Dottore, mi aiuti. Credo di essere un coniglio". "E allora? Non le daro' mai le mie carote!" (Daniele Luttazzi)

Andando ad abitare in una casa di mattoni rischi di impazzire anche tu? (Zap)

Due matti camminano carponi sulle rotaie. Ad un certo punto quello piu' indietro fa all'altro: "Ma quanto e' lunga questa scala?". E l'altro girandosi: "Tranquillo, non lo vedi che arriva l'ascensore?"

Due matti si incontrano fuori dalle Poste. Uno fa all'altro "Gino, ma che ci fai tu qui..." e Gino: "Sai, visto che nessuno mi scrive mai, il mio dottore mi ha consigliato di spedire una lettera a me stesso... e cosi' ho fatto". "Ma cosa ti sei scritto?" domanda l'altro. E Gino: "E come faccio a saperlo?!? Deve ancora arrivarmi!"

Un matto gira col colabrodo. "Cosa fai?" gli fa un altro, "Faccio passare il tempo, ma non vuole passare!". "Hai provato ad allargare i buchi?"

Ho visto matti tagliare il pane... a pazzettini.

"Mi scusi, ma cosa ci fa dentro a un albero?". "Mi hanno licenziato in tronco!"

Al bar: "Posso prendere un'altra zolletta di zucchero?". "Si', ma ne ha gia' prese sei". "Lo so, ma si sciolgono subito".

Carabiniere in negozio : "Vorrei un portafoglio impermeabile". "Perché ?". "Per metterci il denaro liquido!".

Dottore, la mia gallina a Pasqua non ha fatto le uova di cioccolato. "E' naturale!". "E' naturale un corno! E allora perché a Natale ha fatto il panettone?".

Perché un pazzo non puo' guidare? Perché mette sempre in folle..

Comunicare con un folle è come cercare di entrare in un sistema informatico: ci vuole la pazzword. (Teomondo Scrofalo)

Mia zia ha finalmente trovato lavoro. Fa le pulizie in un manicomio. Usa soprattutto il Folletto. (DrZap)

Un tipo entra in un negozio di abbigliamento. Il commesso gli chiede: "Il signore desidera?". "Vorrei una camicia di forza...". "Ma lei è matto!". "Ma come ha fatto a indovinare?".

Un pazzo, dal cancello del manicomio, chiede ad un passante: "Ma li' dentro siete in molti?"

"Hai sentito? Mi ha praticamente dato della mezza matta!". "E' perché ti conosce solo a metà!"

Due amici stanno discutendo: "Certo che la mente è proprio una cosa strana. Avevo uno zio che pensava di essere inseguito dalle streghe". "E cosa è successo?". "Lo hanno preso!"

Due pazzi conversano tranquilli raccontandosi i loro guai personali. Dice il primo: "Io sono qui per colpa di una donna. L'ho amata tanto da impazzire. Le ho dato amore, casa, soldi, tutto cio' che avevo. Alla fine per ringraziamento e' scappata con un altro. E tu, invece?". "Io sono l'altro".

Sono stato a visitare un manicomio con tutti i suoi matti. Mi sono meravigliato del gran numero di matematici che vi sono ricoverati. Mi hanno spiegato che come danno loro i numeri non c'e' nessuno! (DrZap)

I manicomi sono sempre costruiti con mattoni speciali? (DrZap)

Al bar del manicomio il medico, che sta facendo un giro di controllo, vede al bancone un paziente in lacrime. "Scusa, ma come mai stai piangendo?", domanda il medico. Il malato: "Perché ho messo i cubetti di ghiaccio nel thè e non li trovo più!"

Due matti camminano carponi sulle rotaie. Ad un certo punto quello piu' indietro fa all'altro: "Ma quanto e' lunga questa scala?". E l'altro girandosi: "Tranquillo, non lo vedi che arriva l'ascensore?"

Perché la macchina di un matto non parte? perché è in folle! (Scirio)

Due tizi parlano per strada e uno dice all'altro: "Guarda che io sono il figlio di Dio!". "Guarda che ti sbagli. Io sono il figlio di Dio". Passa un tale e uno dei due gli chiede: "Scusi, ci guardi bene, secondo lei chi di noi due è il figlio di Dio?". E quello: "Io non ho figli".

Matto io? Vorrei vedere come diventereste voi per slacciarvi quella camicia con le maniche cucite sul di dietro. (VonFelix)

Un matto sta volando su un aereo per un trasferimento da un manicomio ad un altro. All'improvviso l'aereo si incendia e prima di precipitare il matto prende un paracadute e si lancia salvandosi. Appena arrivato a terra un medico lo soccorre subito e gli fa: "Beh, nonostante tutto hai avuto la furbizia di aprire il paracadute!". E il matto: "Si' dottore, pioveva in un modo ..."

Il dottore chiama tre pazzi e gli chiede quanto fa 3x3. Il primo risponde "163"; il secondo risponde: "martedi"; il terzo risponde invece "9". "Bravo! dice il dottore, - stai davvero migliorando, ma come hai fatto?". "Facile - risponde - è bastato fare la sottrazione tra i primi due risultati".

Colloquio fra due psichiatri. Psichiatra A: "Dura la vita... un paziente mi crede un lampione....". Psichiatra B: "E cosa c'è di male?". A: "Beh, è che lui si crede un cane..." B: "E non ti piace?". A: "Il fatto è che io sono un gatto...". B: "Oddiomio,... io sono un topo!!!". (ADP)

C'era una volta un pazzo, che aveva una pezza di pizzo. Passa un altro pazzo, gli chiede "Caro pazzo, dammi la tua pezza di pizzo che la butto nel pozzo, se me la dai ti do un pezzo di pizza. Ma il primo pazzo, prese il secondo pazzo, e lo buttò nel pozzo insieme alla pezza di pizzo e al pezzo di pizza. (Antonio Biso)

Un pazzo sta lucidando il pene ad un suo compagno di cella. Ad un certo punto un infermiere lo vede e gli chiede: "Che cazzo stai facendo?". Il pazzo gli risponde: "Gli sto lucidando il cannocchiale!". "Ah quello ti pare un cannocchiale?". "Certo, ieri notte me lo ha messo nel culo e ho visto le stelle!!" (mesmer)

Domanda prima della dimissione dal manicomio per verificare la guarigione del matto: "Il capitano Cook fece tre viaggi in Australia. Durante quale dei tre venne ucciso dai selvaggi?". "Mi rifaccia un'altra domanda. Non sono molto preparato in Storia".

"Dottore, mio marito mi vuole cacciare di casa dopo 30 anni di matrimonio". "E perché?". "perché mi piacciono gli hamburger". "E che c'e' di male? Anche a me piacciono". "Ah si', dottore, allora venga a casa nostra: ne ho tre armadi pieni!".

Un matto minaccia di gettarsi dall'alto. Gli infermieri sotto gridano: "Non farlo! Pensa ai tuoi figli". "Non ne ho". "Pensa ai tuoi genitori". "Sono morti". "Pensa alla Roma". "Non me ne frega niente della Roma". "E allora buttati, sporco Laziale!".

"Quando mangio le banane non le sbuccio mai". "!?!". "Tanto so cosa c'e' dentro".

Un matto scommette che riesce a buttarsi dall'alto del manicomio sopra un biglietto del tram senza farsi male. Ed infatti vince la scommessa che viene ripetuta molte volte. Un giorno pero' si sfracella al suolo, ma prima di morire guarda il biglietto e dice. "Ma chi e' stato a mettere un biglietto usato: e' forato! ".

Due matti vanno in giro per strada quando ad un certo punto vedono un enorme chiazza marrone davanti a loro. Il primo: - Sicuramente e' cacca. - No! - dice il secondo matto - e' cioccolato! - - E' cacca! - E' cioccolato! due continuano per un po' quando il primo matto propone: - perché non l'assaggiamo? - OK! I due assaggiano: - Hai ragione! E' proprio cacca! Per fortuna che non l'abbiamo pestata!

I medici di un manicomio decidono di effettuare delle prove per stabilire se qualche pazzo possa essere "liberato". I matti devono tuffarsi in un bicchiere d'acqua. Si buttano tutti, tranne uno. I dottori si complimentano con il 'guarito' e gli chiedono come mai non si sia voluto tuffare. Ed egli risponde: "Mica son matto: io non so nuotare!".

Il dottore al matto: "perché lei sta qui in manicomio se ragiona benissimo?". "perché sono sordomuto dalla nascita!".

Una ambulanza del manicomio si ferma ad un distributore di benzina. Scende un infermiere che chiede al benzinaio: "Scusi, ha visto passare di qui un matto piccolo, magro, che pesa 3 quintali?". Il benzinaio: "Ma scusi, se è piccolo e magro, come fa a pesare 3 quintali?". "Gliel'ho detto che è matto, no?".

Un tizio vestito da Napoleone si presenta dallo psichiatra il quale gli chiede: "Qual e' il suo problema?". E il tizio: Guardi che io sono Napoleone e non ho problemi: sono la persona piu' importante e piu' potente della Terra e quindi quello che voglio lo ottengo!. Allora lo psichiatra gli chiede: "Ma allora perché e' venuto da me?". E il tizio: "Il problema e' mia moglie. Crede di essere una certa Maria Rossi..."

Due matti passeggiano in bicicletta. Dopo un po', uno dei due scende e sgonfia la ruota di dietro. "Perché l'hai fatto?" gli chiede l'altro matto. "Perché la bici era troppo alta...". L'altro allora prende il manubrio e lo gira al contrario. "E tu che fai?" gli chiede il primo. "Non ci resto più con te, me ne torno indietro!!"

Nel giardino d'una clinica per malati di mente, un ricoverato vede arrivare un altro e dice: "Sono strane le tue scarpe! Una nera e una marrone...". "Belle vero? Ne ho un paio identico, in camera".

In manicomio ci sono due tipi di matti: quelli che credono di essere Napoleone e quelli che pensano di risanare le Ferrovie dello Stato. (Giulio Andreotti)

Il mattone è un malato di mente incontrollabile. (Pino Imperatore)

Uno psichiatra ad un suo collega: "Dura la vita... un paziente mi crede un lampione!". "E che cosa c'è di male?". "Lui si crede un cane".

Un uomo telefona ad una clinica per malattie mentali e chiede se vi sia qualcuno nella camera 13-A. La centralinista dice: "Signore, quella camera è vuota" "Magnifico!", risponde l'uomo, "questo vuol dire che finalmente sono riuscito a fuggire!"

Manicomio, ora di cena: due amici matti si mettono al tavolo per mangiare. Uno dei due inizia a mangiare un cucchiaio di pasta e a buttarsene uno nell'occhio... uno lo mangia, uno nell'occhio e così via. L'altro gli dice: "Ho capito che siamo matti, ma che fai??? Dai da mangiare all'occhio??". "Bhe, sì!" risponde il primo... "anche l'occhio vuole la sua parte!"

Un matto va al bar e chiede: "Un caffè" e il barista : "Normale?" "No, me lo dia un po' scemo che cosi' siamo in due e ci facciamo quattro risate!!!"

Un matto credeva di essere un chicco di grano. Finalmente arriva il giorno in cui i medici lo dichiarano guarito e quindi viene dimesso. Poco dopo pero' torna di corsa in manicomio. Il direttore gli chiede perché e lui dice: "Ho visto per strada delle galline che beccavano del grano". "Ma tu non sei un chicco di grano, lo sai vero?". "Io si', ma non so se loro lo sanno"

Il Papa visita un manicomio. Un pazzo alla notizia sale su un albero e non vuole piu' scendere. Viene avvertito il Papa che lo va a trovare e quindi gli da' la benedizione. A tale gesto il pazzo scende subito di corsa dall'albero. Gli chiedono il perché e lui risponde (mimando il segno della benedizione): "Non avete visto? Quello la' mi ha detto 'o scendi o ti taglio la pianta' ".

Una anziana signora chiama il manicomio: "Scusate, per caso vi e' scappato un pazzo, di recente?". ""Si". "Un pervertito sessuale?". "Si". "Bene, domani mattina ve lo riporto". (Mauroemme)

 

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Indice Aforismi        Indice Barzellette        Indice Generale        Home Page

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

daimonew.jpg (8097 byte)

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

     Copyleft © 1997 - 2020  by  WWW.DAIMON.ORG  and  CARL WILLIAM BROWN

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

Daimonecobanner.gif (22169 byte)

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

 colorfrec1.gif (483 byte) DaimonClub  colorfrec1.gif (483 byte) DaimonPeople  colorfrec1.gif (483 byte) DaimonArts  colorfrec1.gif (483 byte) DaimonNews  colorfrec1.gif (483 byte) DaimonMagik
 colorfrec1.gif (483 byte) DaimonGuide  colorfrec1.gif (483 byte) DaimonLibrary  colorfrec1.gif (483 byte) C.W. Brown  colorfrec1.gif (483 byte) Links Exchange  colorfrec1.gif (483 byte) DaimonHumor

Turchese_e_grigio.gif (1990 byte)

dcshobanmov.gif (14871 byte)

Daimbanlink.jpg (8751 byte)

website tracking