IL TEATRO DEL DAIMON ART

librarybann.gif (6877 byte)
 

Sponsored Links and Publicity

Sponsored Links and Publicity

Speciale reportage fotografico, a cura del Daimon Club, sulla tragedia di William Shakespeare Romeo and Juliet messa in scena dalla Classe 4H del Liceo Scientifico "A. Calini." di Brescia durante l'anno scolastico 2001-2002 con la regia del  Prof. Giuseppe Gorruso. Il tutto per significare che il teatro, anche se amatoriale, può avere grandi pregi educativi e può, oltre che stimolare e divertire i ragazzi, costituire un'ottima metodologia pedagogica in grado di rendere protagonisti gli artefici dell'apprendimento e dell'insegnamento all'interno delle nostre scuole. Il Daimon Club e Carl William Brown, consapevoli  con Shakespeare che "Il mondo intero è un palcoscenico, e gli uomini e le donne, tutti, non sono che attori." invita dunque a riflettere sui propri e altrui ruoli all'interno della società, soprattutto su quelli più tristi, e mette inoltre a disposizione la propria esperienza, attraverso la maestria del Prof. Gorruso, a quanti, docenti, scuole, associazioni o amministrazioni pubbliche, volessero sperimentare il grande fascino del teatro e della passione applicato all'arte di insegnare, di  coinvolgere, di tramandare, di stimolare, e di divertire.

                                                                                                                       7 Giugno 2002 0re 20.00

daimonclubstaff.jpg (36862 byte)


ROMEO E GIULIETTA


gorruso.jpg (32671 byte)


"Il mondo è tutto un palcoscenico, e uomini e donne, tutti, sono attori; hanno proprie uscite e proprie entrate; nella vita un uomo interpreta più parti, ché gli atti sono le sette età. Primo, il bambino sbava e piange in braccio alla nutrice, poi lo scolaro, piagnucoloso, con la sua cartella e il volto infreddolito dal mattino, che si trascina svogliato, come una lumaca, verso la scuola; e poi l'innamorato: sospira come una fornace la ballata triste composta per il sopracciglio dell'amata; poi il soldato, pieno di strampalate imprecazioni, baffuto come un gattopardo, geloso dell'onore, impulsivo e pronto al litigio, sempre alla ricerca, anche nella bocca del cannone, d'una reputazione da quattro soldi; e poi il giudice, pancia rotonda, piena di bei capponi, occhio severo, e rasatura a dovere, saggio acume, pedanteria aggiornata, recita la sua parte; la sesta età ti trasforma in un debole pantalone in ciabatte, le lenti al naso ed una borsa al fianco, calzoni d'un tempo ancora conservati, un mondo, un mondo troppo largo per le sue gambe rinsecchite, e la voce, da maschio, di nuovo ridotto al falsetto infantile: striduli fischi dal suono incrinato; l'ultima scena, infine, a conclusione di questa varia strana storia, è una seconda infanzia, puro oblio, senza denti, occhi, gusto, senza niente."
William Shakespeare da Come vi piace Tratto dal libro Aforismi Geniali di W. Shakespeare a cura di Carl William Brown Phasar Edizioni Firenze 2002

Sponsored Links and Publicity

  HOME PAGE      SOMMARIO      TEATRO LINKS

     Copyleft © 1997 - 2020  by  WWW.DAIMON.ORG  and  CARL WILLIAM BROWN


colorarr.gif (690 byte) Daimon Club colorarr.gif (690 byte) Daimon People colorarr.gif (690 byte) Daimon Arts colorarr.gif (690 byte) Daimon News colorarr.gif (690 byte) Daimon Magik
colorarr.gif (690 byte) Daimon Guide colorarr.gif (690 byte) DaimonLibrary colorarr.gif (690 byte) Daimon Humor colorarr.gif (690 byte) Links Exchange colorarr.gif (690 byte) C. W. Brown

daimonologyban1.jpg (10828 byte)website tracking