LA SCULTURA DI GINO GHIONI

Sponsored Links and Publicity

Sponsored Links and Publicity



mostra_artogne.jpg (164795 byte)


mostra_artogne1.jpg (102553 byte)


  La Scultura di Gino Ghioni Barbarossa    Mostra di Bagnolo Mella


GINO GHIONI "Barbarossa" è nato a Treviso nel 1934, ma risiede e lavora a Brescia. E' un autore eclettico che non divide mai la sua esperienza artistica dalla solidarietà umana e dall'impegno umanitario, per questi motivi è da tempo socio onorario del Daimon Club e con Carl William Brown ha condiviso varie avventure e diversi momenti artistici, si vedano ad esempio le foto della Mostra di autori collettivi bresciani a Bagnolo Mella in favore dell'Associazione Tanzania Onlus per il Villaggio della Speranza per i bambini sieropositivi del posto o più vastamente si osservino le foto delle sue numerose ed imponenti opere scultoree.
Studi fatti all'A.A.B. (Ass. Artisti Bresciani) - Brescia; Gruppo Artisti - Via Margutta - Roma.
Ha partecipato attivamente alla vita artistica nazionale ed internazionale nelle più importanti città italiane ed estere.
Pittore -scultore - maestro del surrealismo formale - Promotore e fondatore dell'A.I.D.A. (Ass. Int. degli Artisti), associazione per uno scambio internazionale e culturale per il quale si è prodigato per ben quattro anni nei vari centri artistici dell'Africa - Asia - India - Europa, per ben 22 nazioni. Riconosciuto «Membro onorario in tutti i centri culturali, da autorità artistiche e culturali delle stesse nazioni da lui visitate.
Attività artistica svolta nei seguenti paesi: Africa - Asia - Medio Oriente - Europa - Marocco - Senegal - Zambia - Cameroun - Costa d'Avorio - Sud Africa - Angola - Rodesia - Mozambico - Kenia - Pakistan - Afghanistan - Iran - Iraq - Siria - Giordania - Libano - Turchia - Grecia - Jugoslavia - Svezia - Danimarca - Portogallo e nelle seguenti città italiane: Brescia - Milano - Busto Arsizio Genova - Treviso V. - Vicenza - Verona - Cremona - Mantova - Roma (Città del Vaticano - Anno Santo IX-197S).
Ha eseguito numerosi affreschi in cattedrali all'estero, fra le quali: «Cattedrale di religione metodista» a Freetown (Sierra Leone), commissionatogli dalla maggiore autorità ecclesiastica.
Ha illustrato su commissione, in Sud Africa, varie epoche della «Storia dei Boeri». Ha donato un bozzetto a Beppe Frau, per la «Casa Albergo» di Nikolajewka - Mompiano. Un quadro è stato acquistato dal prof. Ctistian Barnard a Città del Capo.
Ha eseguito numerosi ritratti, di cui ricordiamo: il Giudice Samuel Foster (Freetown); il Re dell'Afghanistan Zaheir Shah; il gen. Ali Nasseir a Kaboul.
Ha eseguito monumenti per i mutilati e invalidi del lavoro e per 1'Ass. Naz. Bersaglieri d'Italia a: Lonato, Artogne, Bagnolo Mella, Calcinato, Bedizzole, Nuvolera, ed al Minatore a Courcelles in Belgio (1982) ed un monumento all'Aeroporto di Ghedi, dedicato al VI* Stormo ai Diavoli Rossi (1987); altre sculture si trovano ai giardini privati di Milano - Villa Fabbri - Mantova - Cremona - Brescia ed in Abruzzo. Nel 2003 ha realizzato un monumento in onore al Fante a Mazzano (Bs) e un monumento al Bersagliere a Ghedi (Bs) unico in Italia, in quanto si tratta di una proiezione dinamica di una testa di bersagliere lunga ben 5 metri.
Di lui hanno scritto: lo scrittore C. Celidoni (Console e critico d'arte a Dakar Senegal); il M. Scultore Prof. Ferruccio Quaia (Belle Atti di Padova); il Prof. Migliarina (Critico d'Arte int., Dir. Giornale «La Prealpina»); E. Armiraglio (Critico d'Arte milanese); Co, G. Panciera di Zoppola (BS); A. Morucci (Critico d'Arte bresciano); Elio Barucco «La Notte; Dr. G.F. Majorana - Dir. gall. S. Michele - Brescia; Nerina Valeri - Brescia; Prof. Luciano Spiazzi - Brescia - Elio Domeniconi «Guerrin Sportivo» Milano; Etta Palmieri - Critico d'arte - Modena Flex.
Referenze: Gall. S. Michele - Brescia - Dr. G.F. Majorana - Saletta d'arte «La Torre» Canneto S/O. (MN) Dir. D. Vescovi.
Riconoscimenti: 1 ° Premio Casina Greco - Roma 1965 - Mario d'Amico - Min. Spettacolo e Turismo;
1 ° Premio Moretto - Brescia - 1974
Trofeo Beni Culturali On. M. Pedini - Mondo 3 - Desenzano del Garda - 1976.
Settimana Morettiana - P.zza Duomo - Brescia - 1979.
Pubblicazioni: Bolaffi catalogo nazionale della scultura 1-2-3-4 Ediz. (autori); Inserto Bolaffi Arte Vol. n. 65 (intervista a Scultori Lombardi).

Sponsored Links and Publicity

   HOME PAGE      SOMMARIO        SPONSORS      MOSTRE DEL DAIMON CLUB

     Copyleft © 1997 - 2020  by  WWW.DAIMON.ORG  and  CARL WILLIAM BROWN


colorarr.gif (690 byte) Daimon Club colorarr.gif (690 byte) Daimon People colorarr.gif (690 byte) Daimon Arts colorarr.gif (690 byte) Daimon News colorarr.gif (690 byte) Daimon Magik
colorarr.gif (690 byte) Daimon Guide colorarr.gif (690 byte) DaimonLibrary colorarr.gif (690 byte) Daimon Humor colorarr.gif (690 byte) Links Exchange colorarr.gif (690 byte) C. W. Brown

daimonologyban1.jpg (10828 byte)website tracking